Stadio della Roma: incontro positivo tra Pallotta e Zingaretti in Regione. Domani il presidente della Roma atteso in Campidoglio

Pubblicato il autore: Luca Ludovici Segui

Stadio della Roma
A mezzogiorno è iniziato il meeting alla Pisana per parlare del nuovo stadio della Roma. Insieme a Pallotta e Zingaretti, ci sono il dg Mauro Baldissoni, l’ad Umberto Gandini, il nuovo CEO per il progetto stadio David Ginsberg e l’assessore regionale alle Politiche del Territorio Michele Civita. Secondo le prime dichiarazioni, il tutto si è svolto in maniera positiva tra i rappresentanti della AS Roma e il governatore della Regione Lazio Zingaretti, accompagnato dall’assessore Civita. La battaglia decisiva però avverrà domani in Campidoglio, dove James Pallotta è atteso dalla sindaca Virginia Raggi e dall’assessore Berdini. E’ risaputo che i 5 stelle durante la giunta Marino si erano schierati contro il progetto del nuovo stadio, per questo motivo, sarà molto importante arrivare ad un accorto tra le parti.

Queste le parole di James Pallotta: “Voglio ringraziare Zingaretti, come mi aspettavo è stato un buon incontro e li ringrazio di averci ricevuto. La Roma e la città hanno bisogno di questo stadio. Ci sarà un percorso aperto e trasparente, come avevamo promesso, a questi livelli ci sarà un’incredibile professionalità e una tabella di marcia ben definita e chiara. Siamo disponibili in ogni momento per qualsiasi chiarimento. Sono molto eccitato per la possibilità di avere questo stadio. Abbiamo la speranza che per il 2019 staremo insieme all’inaugurazione dello stadio. Voglio ringraziare ancora il presidente della Regione, abbiamo dato tutti i dati necessari per il progetto, è andato tutto bene”.
Queste le parole di Nicola Zingaretti al termine dell’incontro: “Lo Stadio della Roma è un grande progetto di sviluppo. Qui è stato istituito un ufficio di scopo, sarà tutto reso pubblico. È stata la prima occasione con Pallotta sul grande tema dello stadio, è stata un’avventura iniziata mesi fa nei rapporti con il Comune di Roma. Siamo stati lontani dalle cronache e dalle polemiche per ragioni di serietà. Non mancheremo di fare il nostro dovere e il nostro momento è arrivato, saremo garanti della trasparenza, saremo tifosi nelle partite ma obiettivi nelle procedure. Quello dello Stadio della Roma è un grande progetto di sviluppo ed è giusto che meriti l’attenzione delle istituzioni. Abbiamo già stato istituito un ufficio di scopo, a garanzia della società e dell’amministrazione. Riteniamo sia giusto rendere tutto pubblico. Ci sarà un open data sul sito della Regione, tutti i documenti della Conferenza dei Servizi saranno pubblici. Il 20 settembre, ci sarà il primo appuntamento importante dove la società dovrà presentare le caratteristiche del progetto ai vari interlocutori. Si avrà tempo 2 settimane per sottoporre quesiti. Il 3 novembre è convocata la prima sessione decisoria della Conferenza dei Servizi. Oggi abbiamo avuto un primo contatto perché questo è il modo giusto di procedere. Un’istituzione, rispetto a un grande progetto, si fa garante della forza e della trasparenza delle procedure. La Regione farà di tutto affinché questo progetto, ascoltando tutti i pareri degli interlocutori, possa andare avanti. Il Comune di Roma è informato e credo sarà anche d’accordo che il passaggio fondamentale è l’approvazione della variante urbanistica, tutto l’iter è legato alla approvazione di questo importante atto, che ha bisogno del vaglio e dell’approvazione dell’Assemblea Capitolina”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: