Sudamericana, San Lorenzo agli ottavi: Banfield ribaltato

Pubblicato il autore: Alessandro Legnazzi Segui

Il San Lorenzo ribalta il 2-0 dell’andata e rifila al Banfield un 4-1 al Nuevo Gasómetro. Marcature di Caruzzo, Blandi (doppietta) e Cauteruccio per il San Lorenzo, sigillo di Alexis Soto per i biancoverdi. Il Ciclón vola agli ottavi di finale della Copa Sudamericana grazie a Torrico che para un rigore a due minuti dal termine a Santiago Silva.

PRIMO TEMPO – Il San Lorenzo parte fortissimo, male il Banfield che con Navarro regala un calcio d’angolo ai padroni di casa. La battuta è affidata a Ortigoza, colpo di testa di Matìas Caruzzo… rete! Il Ciclón si fa sotto e crede alla rimonta, sono passati solo quattro minuti di gioco. Il Banfield è atterrito, fatica a rispondere alzando il proprio baricentro. Azione meravigliosa del San Lorenzo che porta quattro uomini in area di rigore, triangolo stretto tra Belluschi e Blanco, risolve tutto Blandi… rete! 2-0, in sette minuti la gara torna in equilibrio! Incredibile al Nuevo Gasómetro, che adesso spinge forte il Ciclón. Altro disastro di Navarro, forse distratto dal vento, non trattiene l’esecuzione del cross da corner di Belluschi, Blandi è lì per il tap-in… rete! 3-0, sempre più assurdo quello che si sta vedendo.

Il Banfield si sveglia al 20’ da calcio piazzato guadagnato da Erviti: esecuzione di Mauricio Sperduti che si stampa sulla traversa. Qualche centimetro in meno e sarebbe stato gol, Torrico era battuto. Non bisogna mai dare per scontata una partita di calcio sudamericano: in questa parte del mondo i match possono subire tanti cambi d’inerzia, a volte persino illogici. Previsione che si realizza al 26′, cross di Sporle non troppo bello ma efficace, tiro di Soto… rete! 3-1, grave errore tattico di Corujo. Con questo risultato è il Banfield ad andare agli ottavi di finale di Copa Sudamericana. Al 39′ la difesa del Banfield dorme con Prosperi, tocco sotto di Ortigoza, illuminante per Cauteruccio che va di rovesciata… rete! Chilena di Cauteruccio e San Lorenzo avanti 4-1, gol splendido.

San Lorenzo
SECONDO TEMPO –
Scarsa affluenza di pubblico al Nuevo Gasómetro del bajo Boulogne: l’orario locale (19:15) di un giorno lavorativo e il forte vento hanno lasciato davanti alla tv molte persone. La ripresa è, logicamente, meno spettacolare del primo tempo. Il San Lorenzo ha deciso di tenere più palla, abbassare Belluschi e Blanco sulla linea dei centrocampisti e lasciare Blandi a fare reparto da solo (Cauteruccio fa anche l’ala sinistra). Il Banfield prova il tutto per tutto, prova a trovare il gol del 4-2 che gli garantirebbe il passaggio del turno, con cinque uomini super offensivi: il doppio numero nove “alla Falcioni” e tre trequartisti a supporto.

Il San Lorenzo vede la strega all’81’ quando Sperduti colpisce il secondo legno di giornata: palo colpito con un tiro in scivolata a non più di sette, otto metri dalla porta. Nuevo Gasómetro zittito per qualche secondo, Santiago Silva quasi in lacrime per l’occasione. All’88’ clamoroso regalo di Más che atterra Asenjo, è calcio di rigore: dal dischetto va Silva, para Torrico! La mano de Dios colpisce il Banfield! Quante emozioni stasera, partita che entrerà nella storia del calcio sudamericano.

La partita finisce qui: San Lorenzo 4, Banfield 1. La squadra di Papa Francesco vola agli ottavi di finale di Copa Sudamericana anche se non va dimenticato che per tredici minuti, dal 26′ al 39′ del primo tempo, ne è restato fuori.

  •   
  •  
  •  
  •