Totti, Sheva, Nesta, Ronaldo e gli altri: che fanno oggi quelli del ’76?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

tottiFrancesco Totti compie 40 anni ed è ancora protagonista sui campi di calcio con la maglia della sua Roma, ma il capitano della Roma è uno dei tanti straordinari calciatori nati nel 1976. Oltre a Totti 40 anni qualche giorno fa li ha compiuti Ronaldo, il Fenomeno, forse il giocatore più forte del dopo Maradona, ancor più di Messi e Cristiano Ronaldo. Un altro grande attaccante, protagonista sull’altra sponda di Milano, tra qualche giorno compirà 40 anni, Andriy Shevchenko, che oggi è commissario tecnico dell’Ucraina. Sheva come Totti, è stato uno dei grandi protagonisti della serie A degli anni 2000, vincendo nel 2003 la Champions League con il Milan. Altro campione d’Europa nel 2003, e anche nel 2007 con il Milan, è Alessandro Nesta, anche lui classe ’76, antagonista di Totti nei tanti derby giocati tra Roma e Lazio. Oggi Nesta è allenatore dei Miami Fc, squadra di proprietà di Paolo Maldini, l’ex difensore della Nazionale ha scelto di fare l’apprendistato in panchina negli Usa, aspettando una chiamata dall’Italia. Altro protagonista in panchina della Major League Soccer è Patrick Vieira, anche lui classe ’76 come Totti, che oggi allena il New York Fc. Tanti i trionfi da calciatore per Vieira, sia con l’Arsenal che con Juventus e Inter, senza dimenticare il campionato del mondo vinto con la Francia nel 1998.

Leggi anche:  Morte Maradona, medico sotto indagine per omicidio colposo. Ecco i dettagli

Generazione Totti, ecco gli altri fenomeni del ’76

Oltre a Totti, Ronaldo e Sheva, un altro strepitoso bomber è nato nel 1976, si tratta di Ruud Van Nistelrooy, uno che all‘Old Trafford chiamavano Van Gol, non per caso. Come tanti olandesi Van Nistelrooy si è distaccato dal mondo del calcio, magari però tornerà presto nel mondo che lo ha visto eccezionale attore per tanti anni, anche con il Real Madrid. Campione del Mondo insieme a Totti nel 2006 è stato anche Mauro Camoranesi, l’ex giocatore di Verona e Juventus ha intrapreso la carriera da allenatore, attualmente è libero dopo l’esonero da parte del Tigre. Altro campione del mondo a Berlino insieme a Totti è stato Massimo Oddo, anche lui del ’76, oggi allenatore del Pescara. Anche Simone Inzaghi, oggi allenatore della Lazio fa parte della leva del ’76, lui anche campione d’Italia nel 2000 con i biancocelesti. Sono davvero tanti i grandi calciatori della generazione Totti, da Morientes a Kanu, da Kuffour a Tomasson, da Emerson a Kluivert fino a Di Vaio, la classe del ’76, un ‘ottima annata davvero.

  •   
  •  
  •  
  •