Vendita Milan, scelto l’advisor che aiuterà Sino – Europe nell’acquisizione del club!

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
corr-17Prosegue tra adempimenti di carattere burocratico e scelte strategiche manageriali il processo di avvicinamento alla cessione del Milan alla cordata cinese Sino – Europe Sport.  In attesa che venga effettuato il tanto atteso bonifico da 85 milioni di euro, promessi dal gruppo cinese, al momento della firma del preliminare ( avvenuta un mese fa) ieri proprio Sino – Europe Sports ha deciso di effettuare una scelta importante che testimonia come la transizione societaria del Milan verso i nuovi proprietari cinesi sia veramente molto ben avviata.

Sulle orme di…Thohir

Sino – Europe Sports ha scelto nella giornata di ieri la società che dovrà occuparsi della gestione della comunicazione in relazione alle prossime operazioni che avverranno lungo l’asse Cina – Milani. Il ruolo di advisor per la comunicazione verrà svolto dalla Community, società milanese che aveva già seguito Erick Thohir nella fase di acquisizione dell’Inter nel 2013.  A confermare l’incarico è stata la stessa Community attraverso una nota dove si parla di affiancamento nei confronti di “Sino-Europe e Marco Fassone nella gestione della comunicazione con particolare riferimento all’acquisizione della quota di Ac Milan attualmente detenuta da Fininvest”.
Questa scelta arriva a pochi giorni da una data cerchiata in rosso sul calendario di tutti i tifosi del Milan. Infatti a breve è atteso il versamento degli 85 milioni di euro che la cordata cinese, al momento della firma del preliminare, si era impegnata a versare nelle casse dell’attuale proprietà rossonera entro 35 giorni dalla firma del primo accordo tra le parti. Dopo questo primo versamento ( complessivamente di 100 milioni di euro, compresi i 15 girati a Fininvest al momento dell’accordo) la cordata cinese dovrà sborsare nell’arco di tre anni altri 350 milioni di euro, di cui 100 al momento del closing. Sempre in questi giorni, a Pechino, è previsto un importante incontro  tra Han Li, il referente della cordata cinese,  e rappresentanti del governo cinese: appuntamento fissato per fare il punto della trattativa nella quale compare anche SDIC (fondo cinese statale per lo sviluppo e gli investimenti) che però non comprerá direttamente quote rossonere.  Proprio su Han Li e Yonghong Li, a capo della Sino – Europe Sports, aleggiano i più temuti dubbi da parte dei tifosi rossoneri. Su di loro vi è una quasi totale mancanza di informazioni pubbliche che di fatto nelle settimane scorse ha mosso qualche interrogativo sull’attendibilità di tutta l’operazione.   Soltanto il versamento degli 85 milioni di euro potrà far svanire tutti questi dubbi.
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Fiorentina, all-in su Piatek per gennaio
Tags: