Atalanta-Napoli e la monetina che colpì Alemao per lo Scudetto ’90

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

20141213_Alemao_Monetina
Domani c’è una partita all’Atleti Azzurri d’Italia, che ha segnato un campionato, nel 1990. Atalanta-Napoli, è soprattutto ricordata per la vittoria a tavolino data agli azzurri di Maradona, quando una monetina, colpì il centrocampista brasiliano del Napoli Alemao, che si accasciò a terra, colpito alla testa. All’epoca era un testa a testa col Milan degli olandesi, che era distante un punto, che vinceva a Bologna, con un errore arbitrale. Quindi, con la vittoria data al Napoli, si compensarono gli errori. Poi sappiamo come finì. Il Milan crollava a Verona, il Napoli, annientava il Bologna con un Maradona spettacolare. Ed il 29 aprile, il Napoli, festeggiava il secondo tricolore. Ma è sempre stato criticato quel titolo ottenuto quasi 26 anni fa. Si diceva che Alemao fingeva, oppure che Carmando, storico massaggiatore della società azzurra, dicesse al centrocampista brasiliano “buttati a terra, buttati a terra”. Misteri. Fatto sta, che domani per il Napoli, non sarà facile. Storicamente Bergamo per gli azzurri, è sempre stato un terreno ostico da conquistare. Sconfitte che bruciavano con risultati anche pesanti. Ma l’anno scorso, dopo circa 6 stagioni, il Napoli espugnò l’Atleti Azzurri d’Italia, con i gol di Higuain ed Hamsik, in splendida forma. Domani, dopo l’impresa col Benfica, Sarri, farà sicuramente qualche cambio, anche per un turn over per far riposare alcuni giocatori. Per Gasperini, nell’Atalanta mancherà il giovane talento Kessie, squalificato.

  •   
  •  
  •  
  •