Atletico San Lorenzo, largo al calcio popolare!

Pubblicato il autore: Veronica Sgaramella Segui

Atletico San Lorenzo
Nel cuore di Roma, un “piccolo” club di seconda categoria infiamma ogni fine settimana, lo spirito di un quartiere come quello di San Lorenzo, ritenuto universitario per eccellenza dato l’elevato numero di studenti di ogni etnia e provenienza che lo popolano di giorno e vivono di notte, grazie alla vicina Città Universitaria ed ai molteplici bar e locali che lo rendono ancor più emblematico e rappresentativo della vita mondana capitolina. A rendere unico il quartiere di San Lorenzo, è il mix tra moderno e tradizione che trova un perfetto equilibrio tra le sue vie lastricate di sampietrini e progetti per il futuro. A simboleggiare ed incarnare perfettamente tali caratteristiche è l’Associazione sportiva Atletico San Lorenzo: i valori di una volta, l’identità popolare e un tifo corale sono alle base di questo progetto, nato appena tre anni fa.

Sebbene la nascita dell’Atletico San Lorenzo sia relativamente recente, la modernità sopracitata è vista in un’ottica completamente diversa considerando infatti la questione relativa ad un ritorno alle origini del calcio, ai sentimenti suscitati nei tifosi prima del “rimodernamento” della figura dei giocatori e dei club stessi. In un mondo costantemente alla ricerca di innovazione, i famosi ultimi romantici resistono ancora e vanno avanti con la propria testa e le proprie gambe, forti di una motivazione come quella dell’appartenenza e della condivisione di un qualcosa, che sia un quartiere di Roma o modo di vedere e vivere lo sport. In questo caso specifico, la passione per il calcio e il rispetto della propria identità, sposandosi alla perfezione hanno dato vita nel 2013 all’Atletico San Lorenzo.

Per comprenderne meglio assetto, origini e peculiarità, è sufficiente leggere la presentazione del club stesso: “L’Atletico San Lorenzo è un’associazione sportiva dilettantistica nata nelle vie e nelle piazze dell’omonimo quartiere, che si ispira ai principi dello sport popolare, promuovendo la pratica gratuita delle attività sportive attraverso un modello partecipato basato sull’autofinanziamento e l’autorganizzazione.” Per rendere tutto questo possibile, l’associazione apartitica rifiuta ogni sorta di sponsorizzazione, ritenuta la maggior imputata della svalutazione del sentimento originario legato al calcio e allo sport in generale. Per supportare la squadra e sostenerla anche dal punto di vista finanziario (rigettando l’opzione del profitto fine a se stesso), i tifosi diventano soci dell’Atletico San Lorenzo, sottoscrivendo la cosiddetta Tessera Fuori di Testa o la Tessera del Sostenitore.

Aderire costa 10 euro, ma dal momento in cui fin dalle origini dell’associazione molti hanno voluto affiliarsi donando un maggior contributo, si può acquistare a 30 euro l’esplicativa card Fuori di Testa. E’ ovviamente possibile sostenere la squadra senza acquistare né l’una né l’altra tessera, principio fondamentale dell’Atletico San Lorenzo è difatti la libertà in tutte le sue forme. Si vuole valorizzare e rappresentare il quartiere, rispettando ogni singolo supporter, senza imporre vincoli di sorta alcuna: “Le uniche credenziali richieste per poter partecipare allo sviluppo del progetto sono l’entusiasmo, l’antirazzismo e l’adesione ai cinque valori fondanti del progetto: rispetto, solidarietà, lealtà, aggregazione, trasparenza. […] L’Atletico si propone di essere anche un motore di trasformazione sociale, un punto di riferimento per la crescita e lo sviluppo del quartiere, con l’intento di costruire attraverso lo sport un veicolo per trasmettere valori sociali ed etici. […] Ogni sostenitore, con il proprio entusiasmo e il proprio contributo, è protagonista nello scrivere la storia di questo progetto.Una storia unica.”

Tali descrizioni, sono frutto dell’associazione e degli organizzatori il cui unico scopo è quello di rappresentare, sia con la squadra di basket che di calcio, la bellezza dello sport e quella della condivisione dei valori e non quella dei guadagni. Per comprendere al meglio un clima quasi surreale che riesce a farti sentire parte integrante di un progetto dopo appena pochi minuti dall’arrivo, si può assistere ad una qualsiasi gara in casa dell’Atletico San Lorenzo; al Pro Roma è invero possibile nei fine settimana (alternati), ammirare la curva intenta a sostenere incessantemente ed incondizionatamente la squadra tra striscioni, fumogeni colorati, coriandoli e cori che non hanno nulla da invidiare a quelli dei club più ricchi e blasonati: qui è la passione che fa da padrona e bastano pochi attimi per capire e sostenere il motto dell’Atletico San Lorenzo “Avanti fate largo al calcio popolare”!
Atletico San Lorenzo

 

  •   
  •  
  •  
  •