Balotelli: “Galliani fenomenale. Il Milan è in confusione”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

balotelliMario Balotelli fa ancora parlare di se. Dopo l’ottima prestazione nell’ultimo turno di campionato con la maglia del Nizza, condita con uno splendido gol e con un’espulsione “ingiusta”, l’ex attaccante del Milan oggi, durante la visita a Maranello alla Ferrari ha speso parole che faranno discutere sulla sua ultima esperienza al Milan.  Balotelli, che aveva sempre dato l’impressione di aver trovato il proprio ambiente ideale proprio a Milanello, oggi ha spiazzato tutti con queste dichiarazioni.

” Negli ultimi due anni, al Liverpool ed al Milan, non mi sono trovato bene, non erano ambienti ideali per me. Sono stato impeccabile dal punto di vista dell’impegno, tecnico e comportamentale. Erano però dei posti dove non stavo bene.  Al Milan non c’era una persona con cui mi sono trovato male ma il problema era l’organizzazione”.

Balotelli delle sue stagioni al Milan ha soltanto un ricordo positivo : Adriano Galliani.

” Al Milan c’è una persona fenomenale come Adriano Galliani mentre tutto il resto è in confusione. Se Galliani dovesse andare via con l’arrivo della nuova proprietà sarebbe la conferma di quanto al Milan siano in confusione”.

Dopo le graffianti parole sul Milan l’attaccante del Nizza ha parlato anche di Klopp e della sua esperienza al Liverpool.

”Klopp – ha detto Mario Balotelli – non mi conosce e io non lo conosco, sono stato a Liverpool un mese e mezzo ed ho parlato una volta sola con lui. Mi ha detto per me puoi rimanere ma non sei la prima scelta, secondo me è meglio che vai in qualche altra squadra, giochi fai bene e poi puoi tornare”.

Infine il capitolo Nazionale. L’attaccante era stato inserito nella lista dei pre convocati dal Commissario Tecnico della Nazionale italiana Giampiero Ventura ma alla fine non è stato chiamato per la doppia sfida di qualificazione per i prossimi Mondiali contro Spagna e Macedonia. Una scelta, quella di Ventura, che è stata “compresa”  dall’attaccante del Nizza .

” Era giusto che non fossi convocato in Nazionale  perchè anche questa volta come in passato non lo meritavo. E’ meglio che il mister mi convochi la prossima volta, perchè voglio essere al top”.

 

. E a proposito del Liverpool:

  •   
  •  
  •  
  •