Copa Sudamericana: San Lorenzo-Palestino, cronaca del match

Pubblicato il autore: lorenzo muffato Segui

San LorenzoCopa Sudamericana- Allo stadio Estadio Pedro Bidegain, va in scena il quarto di finale della Copa Sudamericana, il San Lorenzo davanti ai propri tifosi non delude le aspettative, vincendo una partita difficile per il risultato di 2-0 contro la compagine cilena del Palestino guidata da Nicolas Cordova. La squadra argentina si impone facendo capire che l’obiettivo per la conquista della coppa è sempre più vicino. Mille tifosi a seguito della squadra ospite, ma oltre oceano sono collegati direttamente dalla Palestina per incitare la formazione del Palestino, c’è una grande passione nel paese del medio-oriente per la compagine Cilena. La gara di ritorno sarà giocata al Monumental di Santiago di Cile, perchè l’impianto Estadio Municipal de La Ciserna non è idoneo per un quarto di finale di Copa Sudamericana.

Formazioni Ufficiali:
San Lorenzo (4-3-2-1): Torrico, Mas, Caruzzo, Angeleri, Corujo/Ortigosas, Mussis/Blanco, Belluschi, Cauteruccio/ Blandi
Palestino (4-1-4-1): Melo Pulgar/ Sierralta, Luna, Vidal, Cereceda (32)/ Farias/Vidangossy, Carvajal, Rosende Lagos/ Valencia Rossel/Benegas.

Primo tempo:
Passano appena sette minuti dal fischio d’inizio di Daronco (miglior arbitro del campionato brasiliano) e la squadra di casa si porta in vantaggio grazie ad un colpo di testa di Cauteruccio su assist di Angeleri. Dopo il gol subito il Palestino non si è disunito e ha attaccato con ordine cercando di imporre il proprio gioco. Al minuto 23′ si fa male Vidal e si vede costretto a cambiare i piani per la difesa l’allenatore del Palestino inserendo Mazurek. Pochi minuti più tardi i giocatori del Ciclon si innervosiscono compiendo alcuni interventi pericolosi, sul taccuino ci finisce Cauteruccio. Cantano a squarcia gola i tifosi del San Lorenzo, una delle tifoserie più calorose al mondo. Al minuto 30′ ci prova Belluschi che regala sempre brividi caldi alla sua tifoseria. Giocatore che ha militato nel Genoa segnando un  solo gol, ma facendosi apprezzare dai tifosi del grifone.
Minuto 35′ raddoppio del San Lorenzo nel quarto di finale della Copa Sudamericana: Nicola Blandi (22 reti su 31 partite nel 2016), solita azione del Ciclon, serie di scambi di fila che portano Nicolas Blandi (bomber più forte del campionato argentino) alla conclusione a rete. Nel finale di primo tempo, dopo un numero di Cauteruccio in mezzo a due difensori arriva il pallone a Blanco che sciupa una ghiotta occasione calciando il pallone in bocca a Melo Pulgar.
Padroni di casa che dopo la prima frazione (2-0), sentono già un piede nelle semifinali di Copa Sudamericana.

Secondo Tempo:
Avvio di secondo tempo frizzante per entrambe le squadre che si portano vicino al gol. Al 57’esimo avanzata Ciclonica (San Lorenzo), con Blandi che liberato dal solito veloce fraseggio sul perimetro dell’area avversaria sbaglia un rigore in movimento. Un minuto prima entra un cane in campo, passeggiando per il manto erboso e fermando la partita con i giocatori di casa divertiti dall’episodio, non sono una novità nelle partite Sudamericane queste simpatiche invasioni di amici a quattro zampe. Al minuto 63’ Rischia il rigore Mussiss atterrando un giocatore del Palestino in area, l’arbitro non fischia.
La partita si addormenta, con la squadra ospite che si limita il giocare, quasi a sembrare di accontentarsi la sconfitta per 2-0, aspettando il ritorno al Monumental di Santiago. Nei minuti finali ci provano i padroni di casa con l’inserimento anche di Bergessio (vecchia conoscenza del calcio italiano). La sfida si conclude con il risultato di 2-0 che con poco sforzo regola il Palestino in questa andata dei quarti di finale di Copa Sudamericana.

  •   
  •  
  •  
  •