Esonero De Boer, questione di ore. L’addio in conference call domani mattina? In pole Pioli

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
De Boer

Esonero De Boer, finita l’avventura dell’olandese in nerazzurro?

La giornata di oggi è passata senza scossoni “ufficiali”. Ma in casa Inter la decisione sembra essere ormai stata presa. Esonero De Boer ormai sembra la decisione inevitabile per cercare di dare una scossa all’ambiente.  Oggi il tecnico olandese ha diretto l’allenamento confermando alla squadra il proprio malcontento per l’atteggiamento messo in campo dai giocatori nella gara contro la Sampdoria. La “frattura” tra squadra e tecnico, però, sembra essere ormai davvero insanabile. I giocatori non riescono ad assimilare ciò che chiede loro De Boer ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Anche per questo la società nerazzurra sembra aver preso la decisione di mettere fine all’avventura del tecnico olandese sulla panchina dell’Inter. Esonero De Boer – Domani mattina all’alba arriverà il momento cruciale. De Boer parlera in videoconferenza con i proprietari cinesi di Suning ( le parole di Trochetti Provera in tal senso assumono un valore ancora più importante ) che molto probabilmente daranno il benservito all’olandese. Si dovrebbe arrivare, quindi, all’esonero dell’allenatore chiamato soltanto lo scorso mese di agosto in sostituzione di Roberto Mancini.

Esonero De Boer – Gli scenari futuri

L’Inter deve preparare nel migliore dei modi la delicata trasferta di Europa League contro il Southampton di giovedì sera. I tempi così stretti dovrebbero spingere la società a “promuovere” il tecnico della Primavera Stefano Vecchi. Potrebbe essere lui domani a guidare l’allenamento della squadra e potrebbe essere lo stesso Vecchi a sedere sulla panchina dell’Inter giovedì sera in Inghilterra. Il futuro dell’Inter invece sarà affidato a Stefano Pioli. Dovrebbe essere proprio l’ex tecnico della Lazio il prescelto dalla società nerazzurra superando la concorrenza di Guidolin e Mandorlini.

  •   
  •  
  •  
  •