Il futuro di Francesco Totti? E se fosse lontano da Roma…

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

c5e2b9bfda2a2ffc5c4278e513c91b4c-081-k0IC-U1504512824395kC-620x349@Gazzetta-Web_articoloFrancesco Totti, il capitano della Roma è alla sua venticinquesima stagione in giallorosso. Per lui 4 presenze e 2 reti ma soprattutto prestazioni ancora di alto livello, anche se la carta d’identità sigla per lui 40 anni.

Il capitano giallorosso, Francesco Totti, oramai considerato come l’ottavo re di Roma, potrebbe un domani allontanarsi dalla città capitolina. Pur essendo ancora intenzionato a calcare i campi di Serie A, pare che la F.I.F.A. si stia già interessando a quello che potrà essere il futuro del “Pupone” una volta appese le scarpe al chiodo.
Le parole di Gianni Infantino, presidente della Fédération Internationale de Football Association, fanno ben intuire come l’organo internazionale sarebbe ben lieto di accogliere fra le sue fila una campione come il numero dieci della Roma: “Sarebbe un grande onore avere un giocatore come Totti con noi per cercare di dare qualcosa di più al calcio“. Già altri ex giocatori del passato hanno compiuto questo percorso, come Zvonimir Boban e Marco Van Basten. E’ anche vero, però, che difficilmente la Società romana si lascerà scappare il capitano così facilmente. Non è un caso, difatti, che già da tempo la dirigenza giallorossa avrebbe pronto un contratto da dirigente per Francesco Totti. Si parla di una cifra attorno ai 600 mila euro a stagione per un periodo complessivo di sei anni.
Ma attenzione, rumors parlano di un ruolo a tutti gli effetti operativo e non solamente di immagine come si potrebbe credere in un primo momento. Anche se fuori dal rettangolo di gioco, quindi, Francesco vuole e avrà la possibilità di rimanere protagonista. Un leader rimane sempre un leader, dentro e fuori dal campo.

  •   
  •  
  •  
  •