Il Napoli prova a rialzarsi. Oggi la ripresa

Pubblicato il autore: Nello Simonetti Segui

Napoli
Un giorno di riposo prima della ripresa prevista per questo pomeriggio a Castel Volturno. Il Napoli prova a rialzarsi dopo le tre sconfitte consecutive subite da Atalanta, Roma e Besiktas, ma prima ancora, prova a ricaricare le pile e a smaltire le tossine di un trittico tremendo, nel quale rischia di perdere tutte le certezze fin qui acquisite. Compito di Sarri far si che ciò non accada, ripartendo proprio da quello che è stato il suo punto di forza lo scorso anno, quando ha sorpreso tutti rilanciando una squadra data per morta, dopo l’addio di Benitez: il gioco e l’organizzazione tattica. Magari con qualche variante fino ad ora poco utilizzata, ma sempre considerando la strada maestra tracciata lo scorso anno, al momento dell’insediamento dell’ex tecnico dell’Empoli sulla panchina azzurra. Insomma, il Napoli prova a rialzarsi, ma senza snaturarsi oltremodo, nemmeno dinanzi all’esigenza di fare necessità virtù a causa dell’infortunio di Milik, che altre certezze ha tolto alla squadra, ormai istruita ad un determinato tipo di gioco legato alla presenza del polacco al centro dell’attacco. Giocoforza qualcosa dovrà essere modificato, ma non nel concetto di gioco, fatto di possesso palla e dominio del campo, tanto remunerativo la scorsa stagione. Il tecnico, come detto, all’indomani della scoppola interna patita dal Besiktas in Champions League, ha concesso al gruppo un giorno di riposo, utile a riordinare le idee in vista di un ciclo che porterà alla grande sfida di Torino contro la Juventus e al ritorno contro i turchi in Champions League. In tal senso, Crotone diventa uno snodo cruciale.
Il Napoli prova a rialzarsi e per farlo ha un vitale bisogno di conquistare i tre punti in Calabria, sul campo dell’ultima in classifica. Abbiamo accennato a qualche variante ed è proprio in un maggiore avvicendamento di uomini che può passare la la rinascita azzurra. Una delle accuse mosse al tecnico risiede infatti, proprio nello scarso ricorso ad una rosa mai come quest’anno profonda e ricca di alternative. Crotone potrebbe essere l’occasione giusta per provare qualche soluzione nuova fin dall’inizio, dando una rinfrescata ad un undici base apparso appannato nelle tre gare maledette che hanno preceduto la trasferta pitagorica. Il Napoli prova a rialzarsi, e potrebbe farlo attingendo da quelle risorse fin qui poco utilizzate. E allora ecco Diawara, Giaccherini, magari anche lo stesso Rog, pronti a dare il loro contributo alla causa, nella speranza di conferire quella linfa nuova mancata durante il periodo di blackout. Del resto, altri passi falsi non sono più consentiti, soprattutto sul campo del fanalino di coda del campionato. Tra Crotone ed Empoli, prossimo avversario di scena al San Paolo dopo la sfida dello Scida, bisogna tentare di fare il pieno per presentarsi poi allo Juventus Stadium senza accusare distacchi siderali. Il Napoli prova a rialzarsi, comincia da oggi a Castel Volturno, con la ripresa degli allenamenti, nella speranza di invertire il trend negativo di risultati, ma, soprattutto, di ritrovare tutte le sue certezze smarrite in questo maledetto mese di ottobre. A Sarri il compito di tirare gli azzurri fuori dalla crisi. Non sarà facile, ma nemmeno impossibile. Il Napoli prova a rialzarsi…

  •   
  •  
  •  
  •