Infortunio Pjaca: niente Milan e Napoli per lui. E la Juventus non avrà neppure l’indennizzo Fifa

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
marko-pjaca-milanSorride a metà la Juventus. Dopo la paura di qualche giorno fa sull’Infortunio Pjaca seguita alle prime notizie in merito alle condizioni dell’attaccante croato, infortunatosi durante il ritiro con la Nazionale croata, la situazione è stata ridimensionata dopo gli accertamenti effettuati dallo staff medico bianconero. Ma, nonostante, l’entità sicuramente minore dell’infortunio occorso al giocatore rispetto alle prime informazioni giunte dalla Croazia il tecnico bianconero Massimiliano Allegri non può essere del tutto contento. Infatti Pjaca non sarà a disposizione per le due importantissime gare di campionato contro Milan e Napoli, in programma a fine mese.
Nessuna infrazione del perone per il croato della Juventus ma “soltanto” un forte trauma contusivo che terrà ugualmente lontano dai campi da gioco Pjaca per una ventina di giorni. Una vera e proprio sfortuna continua quella della Juventus in fatto di infortuni che non consentirà ad Allegri di poter utilizzare il giocatore nei due big match di campionato contro Milan e Napoli. Il primo si disputerà il 22 ottobre mentre il secondo è in programma il 29 ottobre. Nel mezzo la gara contro la Sampdoria e prima quella di Champions League contro il Lione. Quindi, stando alle previsioni, Marko Pjaca salterà quattro gare in una fase di stagione molto importante per la Juventus.
Oltre al danno per la Juventus arriva anche la beffa. Infatti, stando alla diagnosi effettuata dallo staff medico bianconero, il club non potrà beneficiare dell’indennizzo  FIFA per gli infortuni durante il periodo con le Nazionali, che comprende ovviamente anche gli allenamenti con la propria rappresentativa. Infatti secondo il programma di protezione istituito dall’organismo calcistico mondiale servono almeno 28 giorni di stop.
Voluto da Blatter, il nuovo sistema per risarcire le squadre di club in seguito all’infortunio di un giocatore prelevato e prestato alla Nazionale ha pagato più di 90 milioni di euro nell primo triennio di attività, dall’inizio del suo corso nel 2012. Al massimo una squadra può essere risarcica per 7,5 milioni.Il compenso è calcolato in un quotidiano risarcimento fino a 20.548 euro giornalieri per un massimo di 365 giorni. Di fronte ad un infortunio, ovviamente, i soldi passano assolutamente in secondo piano ma anche questo mancato indennizzo testimonia il momento poco felice della Juventus dal punto di vista della fortuna…
  •   
  •  
  •  
  •