Juve, il ritorno di Marchisio. Allegri prepara la difesa a 4

Pubblicato il autore: Emiliano Di Presa Segui

Juve, il ritorno di Marchisio

 Juve, il ritorno di Marchisio. Allegri prepara la difesa a 4.

Buone notizie per Massimiliano Allegri, il tecnico bianconero non vedeva l’ora di poter aver di nuovo a disposizione il principino bianconero. Infatti, sabato sera allo Stadium ci sarà il ritorno di Marchisio, il centrocampista bianconero sarà di nuovo tra i convocati e potrà tornare ad assaporare il campo. Il tecnico toscano ormai è noto vuole abbandonare la difesa a 3 per poter schierare la difesa a 4 utilizzata da tutti i top team europei. Due le varianti che stuzzicano l’allenatore bianconero, il 4-2-3-1 e il 4-3-1-2, ma potrebbe esserci la sorpresa del 4-4-2 già visto in Champions League l’anno scorso nella sfortunata partita di Monaco dove la Juve mise alle corde il Bayern allenato da Guardiola. Andiamo per ordine, il 4-2-3-1 è il modulo più usato in Europa negli ultimi anni e adesso la Juventus con il ritorno di Marchisio ha gli interpreti perfetti per coprire tutti i ruoli. Partendo dalla difesa a 4 con l’utilizzo di solo due centrali, permettendo un giusto riposo e ricambio a tutti e 5 i centrali presenti in rosa, sugli esterni c’è l’imbarazzo della scelta con Dani Alves e Alex Sandro, ma anche con il sempre pronto Evra e lo svizzero Lichtsteiner. A centrocampo con il ritorno di Marchisio, la coppia davanti alla difesa potrà essere perfettamente assortita con il principino affiancato da Khedira e all’occorrenza l’usato sicuro Hernanes e il giovane Lemina a far rifiatare la coppia italo-tedesca. Nel reparto offensivo però arriva il bello, dove Allegri potrà sbizzarrirsi con le scelte. Cuadrado, Dybala e Pjanic sarebbero i tre perfetti con il bosniaco ex Roma in zona centrale vicino alla punta dove ha dimostrato di poter dare del suo meglio e gli altri due sudamericani che potranno anche scambiarsi i lati senza alcun problema anche a partita in corso. Anche in questo caso non mancano le alternative in rosa con il giovane Pjaca che potrà far rifiatare a turno uno dei tre e con all’occorrenza l’utilizzo dei due esterni brasiliani(Dani Alves e Alex Sandro) nei ruoli esterni dei tre offensivi. Nel ruolo della punta naturalmente Gonzalo Higuain. Il pipita potrà godere del lavoro del terzetto sulla trequarti per migliorare la sua media realizzativa già impressionante. All’occorrenza però non va dimenticato Mario Mandzukic, rigenerato dalle due partite con la nazionale croata. L’altra variante che stuzzica il tecnico bianconero grazie al ritorno di Marchisio è il 4-3-1-2, il modulo con il tanto amato trequartista. La difesa rigorosamente a 4, un centrocampo che dovrebbe vedere Lemina davanti alla difesa con Marchisio e Khedira ai lati con all’occorrenza l’utilizzo dei vari Hernanes, Sturaro e Asamoah. Nel ruolo di trequartista che Allegri tanto ama, visto i numerosi tentativi di far giocare la sua Juve con questo modulo nonostante non avesse gli interpreti giusti, ci sarebbe Miralem Pjanic o all’occorrenza il giovane Pjaca e Cuadrado che dovrebbero sfornare assist per la coppia tutta argentina Dybala e Higuain con sempre il solito Mandzukic pronto ad impensierire i due sudamericani. La sorpresa però potrebbe essere rappresentata dal 4-4-2. Infatti con la difesa a 4 impermeabile il centrocampo a 4 potrebbe permettere molte scelte ad Allegri. Infatti con il ritorno di Marchisio l’allenatore bianconero potrebbe affiancare al principino bianconero sia Khedira sia Pjanic, tre alternative per due posti sicuramente di maggiore qualità rispetto ad Hernanes e Asamoah. Sugli esterni Allegri avrebbe l’imbarazzo della scelta con Cuadrado, Lichtsteiner, Dani Alves, Alex Sandro ed Evra. Ma la sorpresa nella sorpresa potrebbe essere l’utilizzo del giovane Pjaca esterno a sinistra che per caratteristiche potrebbe ripercorrere i passi della furia ceca bianconera, quel Pavel Nedved entrato nei cuori dei tifosi bianconeri proprio con le sue sgroppate sulla fascia sinistra. In avanti la coppia argentina non si tocca, con il solito Mandzukic a rappresentare l’usato sicuro in caso di necessità. C’è davvero l’imbarazzo della scelta per Massimiliano Allegri ora che potrà contare sul ritorno di Marchisio.

  •   
  •  
  •  
  •