La Liga riparte dalle Canarie

Pubblicato il autore: Nello Simonetti Segui

Liga BBVA
Archiviata la seconda sosta stagionale per gli impegni delle nazionali, la Liga riparte dalle isole Canarie, dove questa sera, Las Palmas ed Espanyol inaugurano l’ottava giornata. I galiziani, rinfrancati dal successo prima della pausa, cercano continuità in casa di una delle rivelazioni della stagione, capace di inchiodare sul pari al Bernabeu il Real Madrid. Una sfida interessante, che farà da gustoso prologo al resto della giornata. La Liga riparte infatti anche dagli incontri di sabato, quatto per la precisione, in cui sono impegnate le prime quattro di una classifica cortissima, nella quale tutte sono racchiuse in due soli punti, con l’aggiunta del Villarreal impegnato domenica. La Liga riparte quindi da una grande ammucchiata in vetta e dalla mancanza di una vera dominatrice, complici pure gli stenti di tutte le big, a partire proprio dalle grandi rivali, Barcellona e Real Madrid, reduci rispettivamente da una bruttissima sconfitta a Vigo contro il Celta e da tre pareggi consecutivi, l’ultimo a cui abbiamo già accennato, particolarmente indigesto, tra le mura amiche, contro il Las Palmas. Al momento, quella apparentemente più in salute sembra l’Atletico di Simeone (quattro vittorie nelle ultime cinque gare), partito a rilento ma riportatosi rapidamente in carreggiata, tanto da sfruttare i rallentamenti delle big per acciuffare addirittura la vetta seppure in coabitazione con i cugini del Real. Occhio anche al Siviglia, il cui cammino altalenante, con il quale gli andalusi alternano convincenti vittorie a mezzi, o addirittura pieni passi falsi, non ha impedito di stazionare al vertice della classifica, ad un solo punto dalla vetta. Il tecnico Sampaoli chiede ai suoi una vittoria sul campo della neo promossa Leganes, che faccia seguito a quella conquistata prima della sosta, magari contando sul passo falso di qualcuna delle dirette concorrenti. Difficile che Atletico e Barcellona falliscano in casa contro Granada e La Coruna, più plausibile un altro rallentamento del Real a Siviglia contro il Betis.
Le gare della domenica – La Liga riparte non solo dal vertice, ma anche dalla centro-bassa classifica, di scena quasi interamente tra domenica e lunedì, eccezion fatta per il Villarreal, chiamato in serata a rispondere ai probabili successi delle altre, nella sfida interna contro il Celta Vigo. Si tratta dell’unica gara più ad alta quota, per il resto la Liga riparte, in questa domenica, da sfide tra squadre con obiettivi ben diversi. Si comincia dal lunch match delle 12 tra Alaves e Malaga, entrambe molto vicine alla zona calda della classifica e quindi bisognose di muovere la classifica, si prosegue, nel pomeriggio, con l’interessante (anche in chiave europea) derby basco tra Athletic Bilbao e Real Sociedad, e con la prima sulla panchina del Valencia di Cesare Prandelli, chiamato a bagnare subito con un risultato positivo il suo esordio sul campo dello Sporting Gijon. Tirare fuori il prima possibile la sua nuova squadra dalle sabbie mobili è il primo passo verso quel raggiungimento delle zone alte della classifica che ha in mente la dirigenza. Abbiamo già accennato al posticipo serale del Madrigal, chiude il quadro quello di lunedì sera tra Eibar e un’Osasuna alla disperata ricerca della prima vittoria stagionale. La Liga riparte, si prevedono colpi di scena a ripetizione…

Leggi anche:  FC Barcelona - Il Barça B di Koeman si qualifica con una rotonda vittoria 4-0
  •   
  •  
  •  
  •