Nazionale, Ventura promuove Berardi: “E’ un patrimonio”. Mentre su Balotelli…

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

Nazionale, Ventura ha parlato del suo progetto come ct della Nazionale indicando la strada da percorrere anche in termini di convocazioni. Tra gli argomenti trattati non potevano mancare Berardi e, ovviamente, Balotelli

Ventura: Oltre ai giovani, servono delle idee

Nazionale, Ventura parla di Berardi e Balotelli

Dopo i sofferti 4 punti raccolti contro la Spagna e la Macedonia nei match di qualificazione ai Mondiali in Russia del 2018, Giampiero Ventura ha parlato del suo percorso come ct della Nazionale italiana indicando la strada da perseguire con le convocazioni fatte e quelle che potrebbero arrivare in futuro.

Ultime Nazionale, Ventura riconosce la difficoltà del girone dell’Italia

In un’intervista rilasciata al Corriere dello Sport, Giampiero Ventura ha ammesso che il girone dell’Italia è probabilmente uno dei più duri di tutti affermando, però, che l’Europeo gli ha lasciato in eredità una squadra dal carattere forte anche se c’è bisogno di un cambio generazionale, perché se da un lato l’ultimo Europeo ha fatto ritrovare l’amore dei tifosi per la Nazionale è pur vero che quella stessa squadra necessita di un importante ricambio generazionale; i giovani di prospettiva ci sono nel nostro campionato, bisogna solo sperare che le attese vengano mantenute con l’esplosione di tutti i giocatori più interessanti, Berardi su tutti.

Nazionale, Ventura su Berardi: “E’ un patrimonio del calcio italiano”

Il commissario tecnico parlando dei talenti nostrani si è soffermato su Domenico Berardi dichiarando: “E’ un vero e proprio capitale del calcio italiano. Bisogna creare i presupposti affinché possa essere protagonista anche in Nazionale. Per questo penso di convocarlo per gli stage. Giovedì parlerò a pranzo con lui e Di Francesco per spiegargli come vorrei giocare per sfruttare le sue caratteristiche”.
Insomma le porte della Nazionale italiana sono tutt’altro che chiuse per il centravanti del Sassuolo che ha voglia di diventare uno dei protagonisti assoluti prima della Serie A e poi della stessa Nazionale.

Ventura parla di Balotelli, per Tavecchio la decisione di convocarlo è solo del ct

Chiaramente quando si parla di Nazionale non può mancare l’argomento Balotelli il quale secondo Ventura è l’unico vero artefice del suo futuro perché SuperMario ad oggi è conosciuto più per i suoi colpi di testa extracalcistici che per quelli sul campo nonostante il grande talento. Per Ventura è giusto un momento di riflessione da parte del centravanti perché se riesce a “conoscersi” meglio  potrà diventare un top player con la T maiuscola.
Su Balotelli si è voluto, poi, soffermare anche Tavecchio il quale lascia ogni sorta di decisione in merito al ct pur ammettendo la bravura del ragazzo.
Insomma, sta per nascere la giovane Italia di Ventura.

  •   
  •  
  •  
  •