Nella classifica dei fatturati, Preziosi batte Ferrero: uno è settimo, l’altro penultimo.

Pubblicato il autore: marco benvenuto Segui

Ferrero Preziosi

Dimmi quanto guadagni e ti dirò chi sei e se sei un presidente di calcio, è d’obbligo stilare una classifica di rito. Allora succede che in questa speciale classifica della serie A, il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, batta nettamente il suo rivale calcistico Massimo Ferrero: un anticipo del derby prossimo venturo con esiti che i tifosi blucerchiati sperano siano molto diversi.
Intanto corre l’obbligo di dire che in cima alla scala ci sta John Elkann con la Exor Spa, Ferrari e La Stampa tra gli altri, che ha fatturato 136 miliardi  di euro. Staccatissimo, a quota 40 miliardi  di euro di fatturato, si posiziona come secondo Jindong Zhang che è patron dell’Inter e della Suning. La top five  di miliardari della serie A prosegue con Silvio Berlusconi, in attesa di conoscere la dichiarazione dei redditi dei cinesi che si insedieranno al suo posto. Il Berlusca conta su 4,7 miliardi di fatturato, mentre quarto si colloca il proprietario del Bologna Joey Saputo la cui holding fattura 4 miliardi e mezzo di euro ed è una potenza a stelle e strisce nel settore dei latticini negli States. Al quinto posto Mister Mapei, Giorgio Squinzi patron del Sassuolo, con 2,6 miliardi di euro di fatturato.
A stretto contatto di posizione ma non di numeri, al settimo posto si colloca, poco sotto Della Valle, il presidente del Genoa Enrico Preziosi che con la sua Giochi Preziosi fattura 903 milioni di euro.
In questo specialissimo derby, ne esce con le ossa rotte il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero che finisce penultimo nella graduatoria. Realizza 10 milioni di fatturato con le sue Ellemme Group e Mediaport Cinema Group. Ultimo della classifica il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, che si occupa di finanza e costruzioni e fattura 5 milioni di euro. Sarà pure che il denaro non fa la felicità, ma il presidente felice, quello di sicuro.

  •   
  •  
  •  
  •