Novità Milan cinese: prende forma il nuovo organigramma. I nuovi investitori non gestiscono il club?

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

Il Milan cinese prende forma, ogni giorno viene svelato un altarino a conferma che il closing è sempre più vicino e dopo gli investitori ecco svelato il nuovo organigramma societario

Berlusconi

Milan cinese, Berlusconi sta per lasciare il testimone alla nuova gestione

Quello che si può definire uno dei misteri più grandi della storia per calcio sta per essere finalmente svelato. Il Milan cinese c’è e giorno dopo giorno si sta venendo a conoscenza di quello che sarà il nuovo consorzio che preleverà la società di Via Aldo Rossi dalle mani di Silvio Berlusconi dopo 30 anni di gestione.
Dal 5 agosto ad oggi tanti sono stati i dubbi legati alla Sino-Europe Sports, soprattutto perché c’è stato troppo riserbo su quelli che sono i nuovi investitori e su questa situazione, critica e stampa ci ha marciato mettendo in dubbio anche la reale consistenza del gruppo stesso. Il vento, però, è cambiato e tutti i tasselli stanno riempiendo il puzzle che comporrà il nuovo Milan.

Ultime novità Milan cinese, sono 9 gli investitori coinvolti nell’acquisizione del club

Nei giorni scorsi è tornata la serenità tra i tifosi rossoneri perché finalmente stanno vedendo la fine del tunnel di una trattativa tanto lunga quanto complessa anche se c’è da dire che tanto Fininvest quanto la Sino-Europe Sport invitavano tutti alla tranquillità perché la cessione del Milan seguiva passo dopo passo tutti i canoni richiesti senza alcun intoppo. Finalmente sono state svelati i nomi degli investitori che farebbero parte del consorzio cinese di Yonghong Li, si tratta di: si tratta di China Construction Bank (la seconda banca cinese), Ping An Insurance (colosso delle assicurazioni), Baoshang Bank, Huarong International Financial Holdings, Tcl Corporation, China Merchant Bank, Yongda e per concludere i già noti Haixia Capital oltre allo stesso Yonghong Li.
La lista però entro fine ottobre potrebbe anche subire qualche cambiamento e dei  nove partner solo in sei resteranno nella cordata. 

Chiarimenti sul Milan cinese, gli investitori non gestiranno il club

Secondo indiscrezioni, i 5/6 soci che rimarranno con la Sino-Europe Sport non parteciperanno attivamente alla gestione del club rossonero che sarà interamente nelle mani di Yonghong Li e Han Li anche se in futuro i due potrebbero essere affiancati da altri due soci.
Per essere più precisi l’organigramma del nuovo Milan cinese sarà così composto: su tutti c’è il general partner, cioè l’organismo di controllo che gestisce gli interessi degli investitori, poi ci sarà il consiglio di amministrazione con Marco Fassone nelle vesti di amministratore, il quale sceglierà i direttori commerciale, finanziario, oltre a quello sportivo con Massimiliano Mirabelli già al lavoro da un paio di settimane.
In definitiva i nuovi investitori i loro soldi con la speranza che il Milan cresca e soprattutto torni a vincere per poter guadagnare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: