“Offerti soldi per spezzarmi una gamba”, denuncia shock di Matteo Ulivello

Pubblicato il autore: Giovanni Romagnoli Segui
matteo ulivello

Matteo Ulivello

Denuncia shock tra i dilettanti marchigiani, una regione dove il calcio è sì vissuto con passione, dove anche nelle categorie minori c’è molta attenzione e professionalità, ma dove mai si erano sentiti episodi di questo tipo.

Tutto è partito dallo sfogo, più che una dichiarazione, che Matteo Ulivello, attaccante del Valdichientisangiusto (1a Categoria gir. C), ha fatto su Facebook nella giornata di ieri.

IO NON SO CHI SEI..SO SOLO CHE SEI UN VERME CONIGLIO..OFFRIRE SOLDI AD ALTRE PERSONE PER ROMPERMI UNA GAMBA O ALTRO IN 1A CATEGORIA..PREGA A DIO CHE NON TI SCOPRO PERCHE PER TE SARA’ LA FINE..INOLTRE TI RICORDO CHE HAI COMMESSO UN REATO PENALE..STAI ATTENTO..E SE PENSATE DI INTIMORIRMI VI SBAGLIATE DI GROSSO..AVETE SBAGLIATO PERSONA E FAMIGLIA…

Tutti caratteri maiuscoli per enfatizzare quello che voleva urlare. Subito gli amici hanno commentato la notizia, nell’incredulità generale, tanto sembrava assurdo che potesse essere successo davvero. Chi con ironia, chi con parole poco tenere, sono stati comunque in tanti a fargli sentire la propria solidarietà.
Lo stesso calciatore ha poi utilizzato toni più leggeri per rispondere a tutti, cercando anche di esorcizzare l’accaduto.

Capocanniere del girone con 5 reti all’attivo, non sappiamo cosa abbia fatto Matteo Ulivello per meritarsi questa presunta attenzione particolare, di certo ci sono solo le sue parole che suonano come un campanello d’allarme non solo per il calciatore ma per tutto il movimento.
Adesso Matteo è più tranquillo, e nel fine settimana scenderà regolarmente in campo con i suoi compagni. Non sappiamo se e quando il “fattaccio” sarebbe dovuto avvenire, un suo amico però lo ha messo in guardia e, ora che tutto è uscito allo scoperto, Ulivello vuole solo mettersi alle spalle questa brutta storia. “Li per li non ci volevo credere -afferma lo stesso giocatore-, poi a mente fredda ho realizzato. Non intendo tuttavia sporgere denuncia, mi è bastato scoprirli anche perché adesso immagino che si fermeranno. Anzi -trova anche il modo di scherzarci- forse adesso tutti i giocatori in campo cercheranno di evitare ogni contrasto”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juventus, Pirlo: "Serve una partita seria per andare avanti"