Roma nata in Serie B: ecco la relazione del prefetto della Capitale

Pubblicato il autore: Mario Massimo Perri Segui

Una scoperta svela come la Roma sia nata in Serie B e poi ripescata grazie alla fusione della Sampierdanerese e dell’Andrea Doria.

Roma nata in Serie B

Roma nata in Serie B

Una relazione, quella dell’allora Prefetto della Capitale, destinata a far discutere. Un documento risalente al 31 maggio 1927 stabilisce che la Roma è nata in Serie B. La scoperta è venuta alla luce grazie al ‘Centro Studi Nove Gennaio Millenovecento’, in seguito alla quale viene dimostrata la retrocessione in Serie B di Fortitudo e Alba. Dalla fusione di queste due società, l’8 giugno 1927, nacque l’AS Roma. Una notizia shock per i tifosi giallorossi e che, al contrario, dovrebbe far esultare i tifosi della Lazio, i quali, da sempre, si vantano di essere la prima squadra della Capitale.

Il Prefetto di allora: Roma nata in Serie B

I documenti fanno parte della corrispondenza tra il Comune di Roma e la società calcistica della Lazio, riguardo all’interesse dei biancocelesti di voler costruire un impianto sportivo che fosse capace di ospitare un maggior numero di persone. Il Prefetto, nelle carte ritrovate, lamenta delle troppe società calcistiche nella città di Roma ed evidenzia che la Fortitudo Pro Roma e l’Alba Roma, “a seguito degli insuccessi nel corso della stagione calcistica sono state retrocesse in Prima Divisione (corrispondente all’attuale Serie B)”. “La Lazio – continua il Prefetto – è l’unica a rappresentare i colori della Capitale nella massima Divisione Nazionale”. Da qui si evince come le società che, di lì a poco, si fusero per dare vita all’AS Roma vennero retrocesse in quella che oggi è la nostra Serie B. Tuttavia, ci fu l’immediato ripescaggio in Divisione Nazionale, grazie alla fusione della Sampierdarenese e dell’Andrea Doria in un unica società (l’attuale Sampdoria) che liberò un posto in quella che, allora, era la massima competizione nazionale. Il Prefetto, nella sua disamina, tende a rimarcare, a più riprese, che “l’unica squadra degna di essere considerata da parte della Pubblica Amministrazione è la Lazio, che è la sola società calcistica che merita di rappresentare Roma in campo nazionale.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Milan-Fiorentina: quella volta che...i precedenti
Tags: