Udinese, UFFICIALE: Delneri è il nuovo allenatore

Pubblicato il autore: Saverio Crea Segui

delneri udinese

Delneri all’Udinese: E’ ufficiale

L’Udinese ha trovato il nuovo allenatore, dopo l’esonero di Iachini. E’ arrivata l’ufficialità, Luigi Delneri allenerà i bianconeri di Udine. “Il tecnico e la società – ha detto il presidente dell’Udinese, Franco Soldati all’Ansa – hanno raggiunto l’accordo“. E Delneri, sarà presentato oggi stesso allo stadio Friuli, in una conferenza stampa; probabilmente il tecnico di Aquileia allenerà il suo nuovo club domani. Pronto un contratto annuale, con possibile opzione per il secondo anno.  Ci sono stati vari rumors riguardo il nuovo tecnico della squadra friuliana, si era parlato anche di Edy Reja. Proprio l’ex tecnico dell’Atalanta, aveva smentito le indiscrezioni indicando il vero candidato alla panchina.Posso serenamente affermare che sarà Luigi Del Neri il prossimo allenatore dell’Udinese. Sarà lui il dopo Iachini mentre fra me e la società friulana sono intercorsi solo contatti, peraltro normali quando è in corso un cambio della guida tecnica come nel caso del club bianconero”, aveva detto Reja intervistato da ‘Radio Incontro Olympia”. “In questo momento, preferisco restare alla finestra, riposarmi attivamente, aspettando la situazione giusta…”.

La carriera di Delneri

Gigi Delneri è nato nel 1950 ed è stato calciatore fino al 1985. Di ruolo centrocampista, ha iniziato nella Spal dove ha collezionato 66 presenze in 4 anni di permanenza. Poi arrivano i trasferimenti, brevi, a Novara e a Foggia.  Tra il 78′ e l’80’, Delneri gioca nell’Udinese, squadra che da oggi allena. Esperienze successive, sono alla Sampdoria, Vicenza, Siena e Pro Gorizia. In molti ricordano il suo gol nel derby della Lanterna, nella stagione 1980-1981, Appenderà gli scarpini al chiodo, dopo l’anno nei Dilettanti dell’Opitergina. Nel 1985, prende corpo la sua carriera da allenatore. Dopo alcuni anni con i dilettanti dell’Oderzo, il friuliano porta in Serie C varie squadre: Ravenna, Nocerina e Ternana. Con quest’ultima, nella stagione 1997-1998, ottiene la storica promozione in Serie B. Dal 2000, comincia la favola del Chievo. La squadra, che fa’ capo ad un piccolo quartiere di Verona, raggiunge prima la Serie A e poi la qualificazione in Coppa Uefa. Entrambi i traguardi sono storici e il miracolo Chievo, ha in Delneri uno dei maggiori fautori. Nelle stagioni successive(2003 e 2004), la squadra clivense raggiunge il settimo e il nono posto. Successivamente, giunge la chiamata del Porto, allora campione di Portogallo. I dissapori dell’allenatore con i giocatori, causerà le proprie dimissioni ancora prima di disputare la prima di Campionato. A settembre, la Roma chiama Gigi ma nella capitale in 24 gare solo 34 punti per il tecnico e poche soddisfazioni. Nell’estate 2005, Zamparini gli offre la panchina del Palermo. In Sicilia, le cose non vanno per il meglio. A gennaio, il vulcanico presidente rosanero esonera l’allenatore, nonostante la qualificazione ai Sedicesimi di Coppa Uefa. Nel 2006, il presidente del Chievo Campedelli produce il ritorno di Delneri a Verona. Questa volta però non c’è alcun miracolo e la squadra retrocede in B, con conseguente esonero del tecnico. Un anno dopo, l’allenatore prende in mano l’Atalanta garantendo una salvezza tranquilla al club in Serie A. La dirigenza orobica, nonostante l’ottima stagione, decide di terminare il rapporto contrattuale. Nella stagione 2009-2010, Delneri porta la Sampdoria ai preliminari di Champions League, con uno splendido quarto posto in A. Alla Juventus, invece, è deludente il suo anno in panchina. La società di Torino, arriva settima in Campionato e quindi, dopo 20 anni, non si qualifica per alcuna competizione europea. Inoltre, la squadra non passa i gironi di Europa League e perde nei Quarti di Finale di Coppa Italia contro la Roma. A ottobre 2012, subentra a De Canio al Genoa ma perde il posto dopo i risultati per nulla convincenti, già a gennaio. L’ultima stagione, Delneri l’ha passata a Verona. L’Hellas non riesce a raggiungere la salvezza e l’allenatore che tanto fece bene a Chievo, viene mandato via. Ora è giunto il tempo di vederlo all’Udinese. Come abbiamo visto, la carriera di Gigi Delneri è stata altalenante. Molte promozioni e salvezze ma anche retrocessioni e stagioni alquanto negative in club importanti come Roma e Juve.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Roma, Fonseca: "Necessario dimenticare Napoli e vincere"