Amelia futuro nella Serie B inglese

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta

Amelia
Amelia, ex campione del mondo del 2006 con la nazionale Italiana,  è uno che non si spaventa nell’affrontare nuove sfide.  In Serie A ha vestito le maglie di Livorno, Lecce, Parma, Palermo e Genoa  prima di approdare nel 2010 in una grande squadra come il Milan che lo ha fatto esoridre anche in Champions.  Dopo ben quattro anni in rossonero, nei quali ha vinto uno scudetto e una Supercoppa Italiana, aveva deciso di non rinnovare il contratto e dire addio alla Serie A. Per Amelia, anche un’esperienza in Coppa Uefa con il Livorno. Il loro primo anno nelle Coppe europee fu positivo, visto che raggiunsero i sedicesimi di finale  grazie anche ad un goal di Amelia.  Nell’estate del 2015, siccome non aveva trovato un accordo con qualche società italiana o estera, decide di diventare Presidente onorario  della Lupa Castelli Romani appena promossa in Lega Pro dopo soli due anni dalla sua fondazione. Per  affrontare al meglio  il primo anno tra i professionisti decidono  di disputare le partite casalinghe a Rieti.  Essendo ancora svincolato e quindi senza squadra, nell’ottobre del 2015 Amelia riceve una proposta da Mourinho che lo vuole come terzo portiere al Chelsea. L’ex portiere rossonero non ci pensa su due volte e decide di accettare la proposta.  Per la prima volta andrà a giocare in Premier League. Alla fine però Mourinho non gli concede neanche un minuto. Amelia però dopo alcuni mesi di inattività decide di  tornare oltremanica  per affrontare un provino con il Wigam società che attualmente milita nella Serie B inglese.

Leggi anche:  Inter, nel 2023/24 sarà rivoluzione: ecco la possibile nuova rosa nerazzurra

Marco Amelia futuro

Per il classe  1982 si profila una nuova esperienza oltremanica. Al momento è in prova e non si  sa se i dirigenti del Wigam decideranno di tesserarlo.  Il Wigam si trova nelle parti basse della classifica e quindi un portiere della sua esperienza potrebbe fare comodo. Amelia, a 34 anni ha ancora voglia di mettersi in gioco su un campo da calcio. Per lui non è ancora arrivato il momento di appendere le scarpe al chiodo e intraprendere  la carriera di allenatore o dirigente. Nel caso il provino andasse bene potrebbe aiutare la squadra della città di Wigam a salvarsi e perchè no a ritornare in Premier League.  Sono passati ben 15 anni, da quel lontano 2001 quando esordì in C1 con la maglia del Livorno allora allenato da Roberto Donadoni che nella stagione successiva lo promosse titolare.
Dopo tutti questi anni la passione è ancora quella che aveva da ragazzo. Non sappiamo ancora se questa potrebbe essere la sua ultima esperienza su un campo da calcio. Il prossimo anno potrebbe esserci  ancora qualche presidente diposto a scommettere su di lui e sulla sua esperienza. Possiamo dire che Amelia ha disputato tutti i campionati professionistici italiani passando dalla C1 alla B fino alla Serie A. Nell’ottobre del 2014 è stato anche tesserato da una società dilettantistica  come il Rocca Priora che militava nella Promozione laziale. Di quella squadra è diventato anche Presidente onorario e direttore tecnico.  Amelia potrebbe aumentare la pattuglia di italiani in Inghilterra. In  Championship potrebbe incontare anche un ex bomber come  Gianfranco Zola.

  •   
  •  
  •  
  •