Chievo vs Novara: le pagelle dei veronesi

Pubblicato il autore: Paolo Bellosta Segui

Coppa Italia
Il Chievo passeggia in casa e si libera agevolmente del Novara: un tre a zero senza appello che vale l’accesso al prossimo turno di Coppa Italia. Ecco le pagelle dei padroni di casa.

Seculin 6 – Spettatore non pagante del match poichè gli ospiti non si fanno vedere quasi mai nell’area avversaria. Partita di ordinaria amministrazione e di sbadigli: solo qualche uscita in presa alta, giusto per non tornare negli spogliatoi con i guanti ancora intonsi. Sei politico.

Frey 6 – Non scendeva in campo dal primo minuto da un’eternità, il suo è un ritorno soft poichè l’avversario non ci prova neppure a creare problemi. Senza infamia e senza lode.

Spolli 6,5 – Non sbaglia nulla e cerca anche di sganciarsi in avanti vista la sterilità offensiva dei piemontesi. Merita mezzo punto in più di Frey, prova a ravvivare l’incontro con qualche avventurosa discesa.

Leggi anche:  Dove vedere Milan-Venezia, streaming e diretta Tv

Cesar 7 – Il leader in difesa: va a rete e questo basta e avanza per considerarlo uno dei migliori del Chievo. Anche lui, come Frey, non vede il campo da tanto, troppo tempo. Dopo l’infortunio ha perso la maglia da titolare.

Cacciatore 6,5 – Gioca sulla fascia di sinistra e nonostante non sia la sua posizione, si fa vedere in avanti in maniera costante. Scende in campo poichè squalificato in campionato: la sua assenza peserà davvero tanto.

Izco 6 – Non fosse sceso in campo, non se ne sarebbe accorto nessuno: fa quello che il mister gli chiede ma non va mai oltre il compitino. Merita un sei poichè non sbaglia niente, ma serve altra verve in mezzo al campo.

Rigoni 6,5 – Giostra bene il pallone e detta i tempi in maniera impeccabile, non fa nulla di eccezionale ma un uomo che metta ordine è indispensabile.

Leggi anche:  Perugia Calcio Femminile, Noemi Paolini: "Per me è importante portare avanti un percorso costante di crescita"

Costa 7 – Questo ragazzino nato nel 1995 è una delle sorprese più belle del match. Aggredisce lo spazio, si getta in profondità e cerca la via dell’inserimento: se son rose fioriranno. Dall’84’ Depaoli s.v. Fa rifiatare Costa.

De Guzman 6,5 – Fa il Birsa della situazione e dimostra di essere l’uomo con più talento in campo. Il Chievo può contare su di lui, la sua qualità potrà servire nel corso della stagione. Dall’86’ Kiyine s.v. Una manciata di minuti che rendono impossibile il giudizio.

Parigini 5,5 – Recentemente aveva fatto notare al mister il suo scarso minutaggio, Maran decide di concedergli l’opportunità di giocare ma lui non la sfrutta certo al meglio. Sembra svogliato e incapace di incidire, di sicuro il modo peggiore per impressionare l’allenatore. Dal 68′ Jallow 6 – Fa meglio di quanto fatto da Parigini in un’ora abbondante di gioco, niente di pazzesco ma comunque tanto impegno e tanta voglia. Il prossimo turno di Coppa Italia potrà essere l’occasione per rivederlo titolare. Di sicuro un giovane di belle speranze.

Leggi anche:  Copa Libertadores, semifinale d’andata: deludente 0-0 tra Palmeiras e Atlético Mineiro

Inglese 7,5 –E’ l’uomo dell’incontro, è anche uno dei pochi, quasi, titolari a scendere in campo in questo turno di Coppa Italia. Segna una bella rete in area di rigore, poi si conquista, e realizza, un tiro dagli undici metri. Inglese è il dodicesimo uomo del Chievo, quasi sempre il primo a entrare, dopo essere ritornato al gol in campionato, fa vedere belle cose anche questa sera. Senza dubbio il migliore in campo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,