Closing Berlusconi apre al possibile rinvio dell’operazione. Ultimatum ai cinesi?

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado
Closing Berlusconi, tutto rinviato?

Closing Berlusconi, tutto rinviato?

Per un Milan che in campionato sta volando c’è una trattativa che invece sembra, giorno dopo giorno, rallentare sempre di più. E’ quella relativa al passaggio di proprietà del club rossonero dal gruppo Fininvest alla cordata cinese rappresentata dalla Sino Europe Sports. Closing Berlusconi ed i ritardi dei cinesi – A parlare del closing è stato ieri ancora una volta il presidente del Milan Silvio Berlusconi. La situazione rimane molto ingarbugliata ma il fatto nuovo del giorno è che il closing potrebbe non avvenire il 13 dicembre, giorno in cui le parti avevano concordato di portare a compimento il passaggio di consegne. Il motivo lo ha spiegato lo stesso Berlusconi a SkyTg24.
“I cinesi ci hanno dato assicurazioni sull’esistenza di questi capitali – ha spiegato Berlusconi -, ma ci sono visti e autorizzazioni che devono essere rilasciati dal Governo cinese. Stanno attendendo anche loro che arrivino delle autorizzazioni. Se i soldi non arrivassero in tempo per il 13 dicembre, potremmo spostare il closing di un mese, un mese e mezzo. Non di più”
Il problema principale, quindi, sembra essere quello più importante. Cioè l’esistenza dei 420 milioni di euro che il gruppo cinese si è impegnato a versare per portare a compimento l’acquisizione del Milan. Dopo i primi 100 milioni versati ad agosto, con la firma del preliminare, i cinesi avevano concordato con Fininvest e Berlusconi di chiudere l’operazione con il pagamento di altri 420 milioni di euro. Il termine del closing, però, è stato sempre spostato in avanti e adesso le dichiarazioni di Berlusconi sollevano nuovi dubbi sulla vicenda. Gli scenari futuri li ha provati a delineare lo stesso presidente del Milan
“Nel caso in cui l’operazione non andasse in porto, finiremmo di cercare altrove e cambieremmo strategia con l’accordo dei nostri tifosi della Curva Sud che mi hanno dedicato l’ultima domenica nella gara con l’Inter quell’omaggio che mi ha veramente commosso. Punteremmo su un Milan tutto italiano e molto molto giovane”.
Il rinvio del closing potrebbe avere anche ripercussioni sul mercato di gennaio. Anche se in questo senso sono arrivate le rassicurazioni di Galliani. Il Milan cercherà di effettuare qualche operazione, e se i cinesi non dovessero ancora essere, tutte le strategie saranno concordate tra “vecchi” e nuovi….
“Bisogna vedere cosa succederà – ha detto Galliani a Premium  -. Ad agosto tutte le operazioni sono state concordate con i cinesi. Se il closing dovesse essere rimandato, bisognerà comunque negoziare insieme, ogni operazione sarà condivisa. Non posso più muovermi sentendo solo Berlusconi. Comunque, manca ancora più di un mese”

Leggi anche:  Liga Profesional 2023, streaming gratis Mola Tv e diretta tv Sportitalia? Dove vedere campionato argentino
  •   
  •  
  •  
  •