Condizione fisica Juve, squadra stanca: apice a marzo?

Pubblicato il autore: Mattia Emili Segui
Condizione fisica juveCONDIZIONE FISICA JUVE, LE SQUADRE DI ALLEGRI SONO UN DIESEL: OBIETTIVO FASE FINALE DELLA STAGIONE– Uno degli elementi che è balzato subito agli occhi della critica nell’ultimo match di Champions League, pareggiato contro il Lione a circa 5 minuti dal 90esimo, è stata la scarsa luciditá della squadra in campo, soprattutto nella gestione dei minuti finali. Nella seconda parte di gara la Juventus non si è quasi mai resa pericolosa ed anzi, oltre a farsi pareggiare, ha rischiato anche di essere trafitta per la seconda volta in contropiede negli ultimi istanti di gioco. Un calo della tenuta fisica e atletica apparentemente preoccupante, ma che potrebbe avere un significato ben preciso: i bianconeri stanno “sacrificando” la prima parte della stagione per arrivare al top nella seconda? La risposta ce la darà il campo, ma ci sono degli elementi che potrebbero avvalorare questa tesi. PREPARAZIONE  FISICA JUVE, LE NAZIONALI E I NUOVI ARRIVI- Lo stesso Allegri, al termine della partita di Champions, è sembrato ammettere che in questo momento la condizione fisica Juve non è ottimale (e che nemmeno lo deve essere), facendo intendere nella conferenza stampa post Lione che non aveva senso andare a cercare il gol del 2-1, ma che piuttosto sarebbe stato più saggio abbassare i ritmi ed accontentarsi del pareggio (parere alquanto opinabile). La preparazione fisica Juve anomala parte da questa estate, quando a causa degli arrivi scaglionati dei nuovi acquisti e delle competizioni per le Nazionali (Europei e Copa America), molti bianconeri si sono aggregati tardi al gruppo. Basti pensare, secondo quanto affermato da Tuttosport, Buffon e Dani Alves hanno dovuto effettuare recentemente dei richiami di preparazione, saltando di proposito alcune gare ufficiali.CONDIZIONE FISICA JUVE , SI PUNTA AL FINALE DI STAGIONE- Lo staff tecnico della Juve, in accordo con quello atletico, avrebbe deciso di “sacrificare” dal punto di vista fisico i primi mesi, per poi trarne beneficio da marzo in poi, quando ci saranno le partite decisive in Champions ed in campionato. L’esempio del Real Madrid e del Barcellona, partiti a stento e oggetto di aspre critiche ad inizio stagione ma vincitori delle ultime due edizioni del’ex Coppa dei Campioni, può far ben sperare in questo senso. Vedremo tra qualche mese se la condizione fisica Juve sarà al top e se non si sia però perso ormai troppo tempo.

Leggi anche:  Dove vedere Palermo-Viterbese, streaming gratis e diretta tv Serie C
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: