Crescentini, Presidente della Federcalco di San Marino: “Spero che l’Italia batta la Germania. Infelice l’uscita di Muller”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui
1635357_w2

Giorgio Crescentini è intervenuto per difendere il movimento calcio della Repubblica di San Marino

Non sono passate inosservate le parole di Thomas Muller, attaccante della Germania. Dopo l’8-0 rifilato al San Marino, il giocatore tedesco ha dichiarato che disputare un match con certe squadre non ha nessun senso.
Affermazione affatto gradita dal movimento calcio sammarinese. In primis dal suo Presidente, Giorgio Crescentini, a capo della Federcalcio del piccola Repubblica: “Non ci scomponiamo. Credo che non valga la pena irritarsi più di tanto, perché sappiamo tutti come stanno le cose. È un’uscita un po’ infelice, fatta con superficialità. Sta di fatto che abbiamo tutto il diritto di partecipare a queste competizioni, ce la mettiamo tutta e non chiediamo altro che di poter fare il nostro calcio con le nostre forze, che sono autentiche, sincere e non godono di privilegi come altri Paesi che danno passaporti falsi un po’ a destra e un po’ a manca“. Sempre Crescentini, quindi, ci tiene a sottolineare come in realtà il calcio stia crescendo a San Marino: “Personalmente vorrei ribadire che il nostro calcio è cresciuto moltissimo. Stiamo facendo risultati con tutte le nazionali, quest’anno tutte hanno vinto o pareggiato una partita almeno. Siamo molto contenti di questo, stiamo lavorando per crescere e siamo felici così. Questa uscita, che per me non è stata ponderata ed è stata maldestra, non deve avere più di tanto spazio anche sui media“. Per quanto sia stato detto che l’affermazione di Muller debba essere disdegnata, Crescentini si sbilancia sul possibile esito della sfida fra Germania ed Italia: “Auguro all’Italia di fare quello che ha quasi sempre fatto, cioè di battere la Germania“.

Leggi anche:  Lazio, Inzaghi in conferenza: "Squadra tosta, ma pensiamo a vincere"
  •   
  •  
  •  
  •