De Laurentiis: “Sarri non ha voluto Aubameyang. Voglio vedere Rog”

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui

Sarri de laurentiis
Il presidente dei partenopei ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli durante Radio Goal ha parlato di Sarri, di Rog, di Milik e del possibile sostituto del polacco. Un De Laurentiis calmo e sereno anche nei confronti della squadra: “Sto bene, molto tranquillo, anche rasserenato sull’andamento della squadra. Un conto sono le chiacchiere da bar, un conto vivere il contesto dall’interno.”
Queste le sue parole: “Adesso tutti crocifiggono Gabbiadini. Ha fatto un gesto mai fatto prima. Adesso ha saltato due partite e adesso ha messo carburante mentale. Adesso più giocherà e più tutta la squadra giocherà con lui. Ci sono anche gli avversari anche se nei primi 20 minuti abbiamo giocato solo noi. Non voglio dare suggerimenti ma per Manolo vanno studiate varie soluzioni. Magari il 4-3-1-2 farebbe proprio al caso della squadra. Abbiamo il più bel centrocampo che si potesse desiderare e dobbiamo aspettarci da questo reparto grandi cose. Aspetto anche di vedere Rog”. Un De Laurentiis in stile allenatore che suggerisce un probabile modulo per risolevvare le sorti azzurre. Per il patron, con un leggero sacrificio di Hamsik si possone esaltare le qualità di Gabbiadini: “E’ vero che Hamsik gioca bene come mezz’ala, ma con Benitez ha giocato anche da trequartista.  E’ vero che Marek non ama giocare in certi ruoli ma a Gabbiadini potremmo anche sfruttarlo in altro modo. Manolo ha bisogno di giocare perché lo vedo un po’ fuori forma anche per la nostra vivacità di gioco“.
L’infortunio di Milik ha contribuito e non poco alla mancanza di risultati, chi potrebbe essere un degno sostituto: “Noi dobbiamo pensare agli equilibri di squadra. Ho sempre detto che la finestra sul mercato è sempre aperta, anche quando è chiuso, per studiare e verificare. Spero che Arkadiusz torni già durante il mese di gennaio perché per il gioco di Sarri occorre un attaccante con determinate caratteristiche. E’ molto difficile trovarlo. I tifosi fanno tanti nomi, io a Sarri ne avrò fatti almeno una quindicina ma alla fine è lui che sceglie. Ad esempio, sono tre anni che parlo di Aubameyang ma finalmente ho capito che non è il nome che serve al Napoli”.
Il patron De Laurentiis ha parole di elogio anche per i nuovi centrocampisti arrivati come Diawara, Rog e Zielinski: “Diawara, anche Zielinski, ma pure Rog, è un bel giocatore per quello che ho visto nei nostri studi fatti. E’ di personalità, può dare molto al centrocampo. C’è Hamsik poi che ha giocato anche più avanti in passato, giocavamo più alti, ma con Benitez non dimentichiamo che abbiamo vinto anche tante partite facendo tanti gol”.
Immancabile la questione stadio per De Laurentiis:“Devo dire che ieri a Istanbul mi ha meravigliato il sostegno dello stadio, forse solo il Borussia ha un sostegno così clamoroso. Ieri mi ha impressionato il tifo del Besiktas. Sul San Paolo decideranno i tifosi, se vogliono venire siamo pronti ad abbracciarli. Sto studiando anche possibilità per dare un sostegno ai terremotati”.  
De Laurentiis chiude l’intervista con un suo pensiero sul recente terremoto: “Sto studiando delle soluzioni per dare un sostegno agli sfollati a cui esprimo grande solidarietà. La sicurezza sugli stadi italiani farebbe chiudere tutti gli impianti”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A, dove vedere Napoli Milan streaming e diretta tv