Esonero Klinsmann, si chiude l’avventura del tedesco sulla panchina degli Usa

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado

Esonero Klinsmann, il tedesco saluta gli USA

Esonero Klinsmann, il tedesco saluta gli USA


Tempo di grandi cambiamenti negli Stati Uniti d’America
. Anche nel calcio. E’ finita, infatti, l’esperienza da Commissario Tecnico della Nazionale a stelle e strisce del tedesco Jurgen Klinsmann. Il campione del Mondo nel 1990 è stato infatti esonerato oggi dal presidente della federazione statunitenes Sunil Gulati. Esonero Klinsmann, fatali i due k.o. consecutivi – I motivi delle decisione delle federazione di esonerare Klinsmann verranno spiegati domani pomeriggio ma è facile intuire come a pesare sulla scelta di Gulati sia stata la brutta partenza di Klinsmann nel girone di qualificazione ai Mondiali del 2018. Gli USA si trovano, infatti, in fondo alla classifica fermi a quota zero punti. Una situazione ancora recuperabile ma che ha spinto la federazione a decidere di interrompere il rapporto con l’allenatore tedesco. Il 4 a 0 contro il Costa Rica ed il 2 a 1 incassato contro il Messico sono stati fatali per l’ex attaccante dell’Inter che paga anche le sue scelte in tema di convocazioni: Klinsmann era fortemente criticato per la scarsa attenzione che lo stesso aveva nei confronti dei giocatori della Major League Soccer. Klinsmann era alla guida della Nazionale USA dal 29 luglio del 2011. Con Klinsmann sulla panchina gli USA hanno raggiunto gli ottavi di finale ai Mondiali brasiliani del 2014.

Leggi anche:  Bari, che acquisto dal calciomercato! La punta che mancava, ora si può sognare
  •   
  •  
  •  
  •