Fabio Quagliarella, quando il vintage torna di moda

Pubblicato il autore: Masi Vittorio
quagliarella_1086144sportal_home

Con la rete che ha dato il via alla rimonta contro il Sassuolo, Fabio Quagliarella ha raggiunto quota 100 goal in Serie A

Avete presente quando un vecchio paio di jeans, finito nei meandri nascosti dell’armadio, torna di moda? E’ un pò quello che è accaduto con Fabio Quagliarella al termine del match con il Sassuolo. L’attaccante di Castellamare di Stabia, bersaglio di forti critiche fino a qualche domenica fa, pare essere tornato quel giocatore visto durante la sua prima esperienza in blucerchiato. Già il rigore trasformato nel Derby aveva fatto risalire le quotazioni dell’attaccante doriano, dopo un periodo oggettivamente non brillante. Dedizione al lavoro e professionalità hanno fatto sì che Quagliarella potesse migliorare la sua condizione fisica, aumentando l’affinità di gioco con Luis Muriel. Non un caso, quindi, che sull’azione del 2-2 con i neroverdi, Fabio abbia deciso di servire il colombiano piuttosto che cercare la conclusione personale. Assistman ma non solo. Lo stesso Muriel più volte ha sottolineato come Quagliarella lo incoraggi durante i novanta minuti, diventando, quindi, un prezioso punto di riferimento per il compagno. Come se non bastasse, con la rete di domenica la punta sampdoriana ha tagliato il traguardo dei 100 goals in Seria A. Un ulteriore soddisfazione, che gli permette di entrare nell’elite degli 80 giocatori che nel nostro Campionato sono riusciti a raggiungere la cifra a due zeri. Il futuro? Fabio è l’emblema della Sampdoria vista nelle ultime settimane. La squadra di Marco Giampaolo è in fase di crescita e, proprio come il suo attaccante, saranno entrambi clienti scomodi per chiunque li dovrà affrontare. Del resto, proprio come un paio di jeans tornati in voga, la Sampdoria d’ora in avanti potrà sfoggiare là davanti un Fabio Quagliarella in più.

Leggi anche:  Serie A: Monza-Sampdoria, le probabili formazioni
  •   
  •  
  •  
  •