Ferrero sulle parole di Ventura: “Non è vero che la Serie A è noiosa. Giampaolo? A vita alla Sampdoria”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui
massimo-ferrero-canal-plus

Terzo anno nel mondo del calcio per Massimo Ferrero. Dopo una buona prima stazione, conclusasi con un settimo posto, lo scorso anno è arrivata solo una salvezza molto sofferta. Con Giampaolo l’obiettivo è di disputare un Campionato tranquillo, magari togliendosi qualche soddisfazione

Qualche giorno fa, hanno fatto discutere alcune dichiarazioni di Giampiero Ventura. Il ct della Nazionale azzurra ha ‘attaccato’ la Serie A, definendola come un Campionato “poco spettacolare“, ma soprattutto bisognosa di riforme. Dopo le risposte di diversi personaggi del mondo del calcio, anche il Presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, ha voluto dire la sua.

L’OBIETTIVO E’ RIPORTARE LA GENTE ALLO STADIO
Intervistato da Pagineromaniste.com, Ferrero cerca di smorzare i toni: “Credo che il signor Ventura voglia dire un’altra cosa. Un uomo di calcio come Ventura, parlando seriamente, non voleva dire questo, infatti dice ‘non vorrei essere frainteso’, forse dice così perché vuole stimolare tutti questi ragazzi e caricarli. Non trovo assolutamente la Serie A come campionato noioso anzi. Cerchiamo di non enfatizzare le parole di Ventura perché altrimenti tutti quanti seguiamo questa cosa. Noi dobbiamo dire soltanto una cosa importante, riportiamo la gente allo stadio perché è quello l’unico obiettivo che la Serie A deve fare, riportare la gente allo stadio“. Insomma, le parole di Ventura, quindi, vanno prese da monito per poter migliorare il calcio italiano, ma soprattutto per riuscire ad invertire la tendenza per la quale sempre meno persone si recano allo stadio.

Leggi anche:  Atalanta, a lavoro verso Udine. Il programma odierno a Zingonia

GIAMPAOLO A VITA ALLA SAMPDORIA
In questi giorni non è mancata neppure una ‘dichiarazione d’amore’, sempre di Ferrero, verso il proprio allenatore, Marco Giampaolo, che dopo un periodo difficile pare aver preso la strada giusta: “Noi e Marco Giampaolo abbiamo fatto un patto di sangue, una sorta di contratto a vita. Ora il mister ci sta pensando e mi ha detto che va bene per le prossime 2-3 stagioni, in futuro poi vedremo. Ci siamo scansati contro la Juventus? La verità è che, quando siamo arrivati allo Juventus Stadium, sono stati loro a scansarsi per evitare di farsi male“.

  •   
  •  
  •  
  •