Gabigol Barcellona presenta denuncia alla Fifa. Ed intanto l’ex allenatore dell’interista…

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado
inter gabigol

Gabigol Barcellona all’attacco del Santos.

 

Arrivato negli ultimi giorni di mercato l’attaccante brasiliano Gabigol sta facendo parlare di se più per ragioni extrasportive che per le prestazioni offerte in campo. Il brasiliano, infatti, è stato utilizzato con il contagocce in questi primi tre mesi di campionato e la sua permanenza in nerazzurro è stata già messa in discussione. Gabigol, nonostante lo scarso impiego, fa parlare di se per ragioni che riguardano proprio il suo trasferimento a Milano, per il quale un top club europeo ha deciso di far ricorso alla Fifa. Gabigol Barcellona denuncia il Santos – A riportare l’indiscrezione è stato il quotidiano spagnolo Mundo Deportivo secondo il quale il Barcellona ha denunciato già da un mese il Santos alla Fifa in quanto il club brasiliano non avrebbe rispettato l’opzione d’acquisto dei blaugrana sull’attaccante e su altri due giocatori (Victor Andrade e Giva) di proprietà del club brasiliano. Secondo l’ “accusa” del Barcellona il Santos ha chiuso la trattativa con l’Inter senza avvertire gli spagnoli, che avevano un diritto d’acquisto sul giocatore da 7,9 milioni di euro, versati nelle casse del club brasiliano nel 2013.  Il Santos dovrà adesso spiegare la propria posizione alla Fifa sanando la questione nei confronti del Barcellona. L’Inter ed il giocatore per questa vicenda, comunque, non rischiano alcun tipo di ripercussione.
Intanto dal Brasile il tecnico del Santos, Dorival Junior, ha parlato del momento difficile che sta attraversando all’Inter Gabigol svelando, nel corso di una intervista a Fox Sports, un particolare retroscena sulla trattativa tra Inter ed il giocatore. Le dichiarazioni di Dorival Junior

Leggi anche:  Calciomercato, caccia allo svincolato: l'Inter si muove velocemente

“Io non ho interferito nella trattativa e ho detto a Gabriel che per lui l’ideale sarebbe stato crescere ancora con il Santos prima di andare. Meno di un anno fa, quando erano iniziate le trattative, gli ho detto che non era il momento giusto di andare e che doveva ancora giocare diverse partite da titolare. Perché non gioca? Non credo che ci siano problemi fisici, sicuramente ha un fisico diverso, ma non vedo alcun problema in questo. Forse l’adattamento o anche il momento in cui è arrivato, con l’Inter in fase di formazione. Gabriel ha un grande vantaggio rispetto agli altri giocatori brasiliani perché è più dotato fisicamente”.

  •   
  •  
  •  
  •