Ibrahimovic come e più di Napoleone: “Ho conquistato tutti i paesi in cui ho giocato. Potrebbe toccare adesso agli States”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado
Ibrahimovic

Ibrahimovic Napoleone e la conquista degli USA

 

Mai banale Ibrahimovic quando parla di se stesso. Sempre smisurato come il suo ego lo svedese ha fatto il punto sul suo futuro, scomodando niente meno che Napoleone Bonaparte. Ma più di Napoleone l’attaccante del Manchester United vuole adesso conquistare anche gli Stati Uniti.  Ibrahimovic Napoleone e gli Usa – Legato fino al giugno 2017 al Manchester United l’attaccante svedese potrebbe sbarcare la prossima estate in America per continuare quello che ha saputo fare in questi anni di carriera in Europa anche negli Stati Uniti. Una possibilità che Ibra sembra tenere in grande considerazione.

“La Mls è una grande opzione per me. Mi ci vedo bene a conquistare l’America come ho fatto con l’Europa. Il calcio negli Stati Uniti è una grande opportunità per me – ha dichiarato Ibrahimovic -.Per il calcio in sé, ma non solo. Un sacco di giocatori restano solo in una squadra per tutta la loro carriera, ma io ho viaggiato tanto come ha fatto Napoleone, conquistando tutte le nazioni in cui ho messo piede. Quindi forse è ora di fare quello che Napoleone non ha fatto: attraversare l’Atlantico e conquistare anche gli States“.

Leggi anche:  Flamengo-Al Hilal, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere Mondiale per club

La prossima estate, quindi, potrebbe tornare il “solito” tormentone legato al futuro di Ibrahimovic. La sua esperienza in Inghilterra, fino ad ora, non sta dando grandi soddisfazioni al “conquistatore” svedese che potrebbe decidere di sbarcare negli Stati Uniti per lasciare un segno anche lontano dall’Europa

  •   
  •  
  •  
  •