Leonardo Inter, parla il brasiliano: “Non sono il profilo ideale per i nerazzurri, la società va riorganizzata”

Pubblicato il autore: Mattia Emili Segui
Leonardo Inter

Leonardo Inter, il brasiliano non sarà il prossimo allenatore dei nerazzurri

LEONARDO INTER, L’EX TECNICO METTE LE COSE IN CHIARO SUL SUO FUTURO IN NERAZZURRO: “LA STIMA DEI TIFOSI FA PIACERE, MA NON SONO ADATTO A RICOPRIRE IL RUOLO”-In casa Inter, dopo l’esonero De Boer, impazza il toto-allenatore per capire chi sarà il successore del tecnico olandese sulla panchina nerazzurra. Tra i tanti nomi fatti, più o meno credibili, è spuntato immediatamente quello di Leonardo Nascimento de Araújo, già alla guida dell’Inter nella seconda parte della stagione 2010-2011 (quella post-triplete), subentrando a Rafa Benitez. L’ex giocatore del Milan, acclamato a gran voce da molti tifosi della “Beneamata”, ha però escluso categoricamente ogni possibilità di sedere sulla panchina di San Siro, in una intervista rilasciata pochi minuti fa a Sky Sport (tv nella quale lo stesso Leonardo lavora come commentatore).
LEONARDO INTER, ECCO, LE PAROLE DEL BRASILIANO A SKY SPORT– Secondo alcuni sondaggi Leonardo, ex manager del Paris Saint Germain ed allenatore delle due squadre milanesi, è risultato essere tra i più graditi successori di De Boer ed è risultato essere addirittura il mister più apprezzato del dopo Mourinho. Ma l’attuale commentatore Sky ha voluto spegnere ogni voce sul suo futuro in nerazzurro, dichiarando: “Sono lusingato  dell’affetto dimostrato dai tifosi, ai quali sono legato anche io, ma posso affermare con certezza che non sarò io l’allenatore dell’Inter. Non penso di essere il profilo adatto“.

ESONERO DE BOER: IL FUTURO ALLENATORE INTER NON SARÀ LEONARDO- Il campione del Mondo 1994 afferma poi: “Io sono un allenatore che pensa da manager ed un manager che pensa da allenatore, perciò ho un profilo professionale inusuale; credo che all’Inter serva un uomo che sappia trasmettere a tutto l’ambiente cosa significa indossare la maglia nerazzurra. Penso che sia indispensabile riorganizzare prima di tutto l’assetto societario, che è cambiato ben due volte in pochi mesi: ci vuole una programmazione a lungo termine. Ringrazio tutti ma non sono l’uomo ideale in questa situazione“. Leonardo Inter, il matrimonio “non s’ha da fare”.

  •   
  •  
  •  
  •