Manchester United crisi da letteratura. I dolori del giovane Paul, lo Zlatan furioso ed il fu Josè Mourinho

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
manchester United

Manchester United crisi, i tre fattori del tonfo dei diavoli rossi

Che periodaccio in quel di Manchester, sponda United I diavoli rossi sono finiti veramente all’inferno e questo inizio di stagione, che dovrebbe essere quella del rilancio, ha visto sprofondare l’armata di Mourinho in una crisi su tutti i fronti. Manchester United crisi – La sconfitta di ieri contro il Fenerbahce ha complicato il cammino europeo della squadra di Manchester, adesso terza nel proprio girone ed attualmente fuori dall’Europa League. La sconfitta in terra turca ha messo in evidenza ancora una volta tutti i limiti di questo Manchester United. Nonostante gli investimenti da capogiro fatti in estate la formazione di Mourinho non è ancora in grado di porsi in maniera dominante ne in patria, dove sta facendo grandissima fatica in Premier League, ne in Europa, dove sono già due le sconfitte in quattro gare. Urge una soluzione immediata altrimenti la stagione dei diavoli rossi rischia di essere già compromessa a dicembre. Manchester United crisi Pogba – A mettere ancora di più in difficoltà il tecnico portoghese sono i tanti infortuni cui è stato costretto a far fronte in questo inizio di stagione. L’ultimo proprio ieri durante la partita contro il Fenerbahce: ad andare k.o. è stato Paul Pogba. Il centrocampista è stato costretto a lasciare il campo nel primo tempo dopo una  botta alla coscia durante un contrasto di gioco con Souza. Dolorante fin dall’inizio, è stato sostituito ed ora il Manchester United, attraverso il proprio sito ufficiale, ha informato che sicuramente non sarà a disposizione domenica per la trasferta contro lo Swansea. Nella giornata di oggi l’ex Juventus verrà sottoposto ad ulteriori accertamenti per valutare l’esatta entità del problema. L’infortunio si aggiunge alle tante prestazioni sottotono del giocatore in questa prima parte di stagione che testimoniano le difficoltà che sta avendo Pogba ad adattarsi al calcio inglese ed al gioco di Mourinho. Manchester United crisi Ibrahimovic – Nella disfatta di Istanbul non poteva mancare lo Zlatan furioso. L’attaccante svedese è stato protagonista di una mezza rissa con l’ex Palermo Kjaer sedata dallo stesso Josè Mourinho. Anche Ibrahimovic sta risentendo in larga misura della crisi di gioco dello United e non è un caso il fatto che il giocatore non va in gol dal dieci settembre, nella gara persa dallo United contro i cugini del Manchester City. Due mesi senza segnare rappresentano una vera e propria eternità per un giocatore che si era presentato a Manchester con l’intenzione di lasciare il segno così come fatto in quasi tutte le squadre in cui ha giocato.  Manchester United crisi Mourinho – Sarà la sfortuna, sarà il destino ma questo Manchester United non ingrana. La responsabilità di Mourinho per questo inizio di stagione disastroso è evidente. Nonostante una rosa di primissimo livello la formazione di Manchester ancora non può essere definita una squadra “alla Mourinho”. Troppi gol incassati, poca compattezza e l’incapacità di Mourinho nel trascinare fuori da questo momento difficile il gruppo, come invece lo stesso è stato capace di fare ad esempio all’Inter diverse stagioni fa. Mourinho sembra aver perso l’abitudine alla vittoria e questo Manchester non può più attendere oltre….

Leggi anche:  Conferenza stampa Borussia Mönchengladbach Inter: le parole di Conte e Ranocchia
  •   
  •  
  •  
  •