Pagelle Italia Germania. Belotti e De Rossi i migliori degli azzurri.

Pubblicato il autore: alessandro marone

Italia-Germania è un’amichevole, ma solo sulla carta. Quella fra gli azzurri e i tedeschi è sempre una partita speciale, un confronto che rievoca partite epiche e ricordi più felici per l’Italia, bestia nera dei tedeschi. Le due squadre si sono affrontate l’ultima volta a luglio nei quarti di finale degli Europei e la roulette dei rigori ha sorriso alla Germania. Prima a punteggio pieno nel gruppo C (poker di vittorie con 16 reti realizzate e porta ancora inviolata) di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018, la corazzata tedesca si è presentata a San Siro per affrontare l’Italia di Ventura, prima a pari punti con la Spagna (3 vittorie e un pareggio, proprio contro le “Furie rosse”) nel gruppo G. Più intraprendenti i tedeschi nella prima frazione di gioco, gli azzurri nella ripresa giocano meglio e sfiorando il gol in tre occasioni (clamoroso palo di Belotti): Italia-Germania stavolta finisce 0-0. Fischi all’inno tedesco prima dell’inizio della gara.

Leggi anche:  Pescara-Foggia, streaming gratis e diretta tv Antenna Sud o DAZN? Dove vedere Serie C

Italia Germania
Le pagelle degli azzurri.

BUFFON: 6,5. Il Capitano consolida ulteriormente il record di presenze in azzurro con un altro gettone. Respinge con i piedi un tentativo di Goretzka, neutralizza un destro di Gundogan e, pochi minuti dopo, lo anticipa in uscita bassa. Una garanzia tra i pali, ma non si scopre certo stasera.

DONNARUMMA: 6. Rileva Buffon e il “suo” stadio lo accoglie calorosamente con un tripudio di applausi. Volland lo buca sottomisura in avvio di ripresa, ma il gol viene annullato, per il resto viene chiamato poco in causa e non deve sporcare i guanti.

RUGANI: 6,5. Sostituisce il compagno di squadra Barzagli, attento e concentrato nelle chiusure, si fa valere nel gioco aereo.

BONUCCI: 6,5. Leader della retroguardia, mette la museruola a Muller, scende in campo la solita grinta e personalità.

ROMAGNOLI: 6+. Gioca a sinistra nel terzetto difensivo, pulito ed elegante, unica sbavatura in avvio quando Goretzka lo sorprende alle spalle. Accusa un fastidio muscolare ed esce per precauzione (domenica sera c’è il derby).

Leggi anche:  Wanda ha tradito Icardi con un ex compagno? La bomba dalla Spagna

ASTORI: 6. Gara di ordinaria amministrazione, nella ripresa i tedeschi spingono meno, ben inserito nei meccanismi difensivi.

ZAPPACOSTA: 6+. Propositivo sulla corsia destra, prova qualche galoppata ed è puntuale nei ripiegamenti difensivi.

BERNARDESCHI: 6. Il gioellino della Fiorentina entra e dimostra buona personalità incaricandosi della battuta di un calcio di punizione; si cala subito nel match, non concretizza una buona azione calciando centralmente una sorta di rigore in movimento.

DE ROSSI: 7. Prende le redini del centrocampo, indossa la fascia da capitano dopo l’uscita di Buffon. Grande senso della posizione, gioca massimo a due tocchi e sfodera qualche apertura di prima intenzione “alla Pirlo”.

PAROLO: 6. Buon lavoro in fase di interdizione, corsa e sacrificio, limita gli inserimenti offensivi.

DARMIAN: 6. Finito ai margini nei “Red Devils” di Mourinho, alterna bene le due fasi sulla fascia sinistra e dà vita ad un bel duello con l’ostico Kimmich.

Leggi anche:  Dove vedere Atalanta-Sampdoria, streaming e diretta Tv - Sky o DANZ?

EDER: 6. Generoso in fase di pressing, poco pericoloso in fase offensiva, conquista una buona punizione bruciando Tah con un guizzo.

BELOTTI: 7. Stavolta il “Gallo” non canta timbrando il cartellino, ma conferma l’ottimo momento di forma disputando una grande gara. Fa a sportellate con Tah e Mustafi (due non proprio esili), ha gamba e si vede che sta bene: il palo gli nega la gioia del gol.

IMMOBILE: 6,5. Corre come un matto e torna anche a metà campo quando sono i tedeschi ad attaccare. Scintille con Kimmich sulla sinistra, va vicino al gol in due occasioni, ma non inquadra la porta.

  •   
  •  
  •  
  •