Ritiro Gerrard, la leggenda del Liverpool annuncia il suo addio al calcio

Pubblicato il autore: Francesco Ippolito
Addio Gerrard

Ritiro Gerrard: il centrocampista inglese, a 36 anni dice basta

Ritiro Gerrard, a 36 anni la leggenda ex Liverpool dice addio al calcio giocato

Steven Gerrard, un nome, una leggenda: 17 anni al Liverpool, 710 partite giocate e 186 gol realizzati. Tra il 2015 ed il 2016 lascia l’Inghilterra per trasferirsi negli USA, ai Los Angeles Galaxy. Ma oggi Gerrard dice basta: il centrocampista inglese, a 36 anni, abbandona il calcio giocato, anticipando così la scadenza del suo contratto.

Il comunicato: “mi ritiro dopo le speculazioni dei giornalisti sul mio futuro”

Gerrard scrive nel suo comunicato (tradotto da Goal.com): “A seguito delle recenti speculazioni dei media sul mio futuro posso confermare il mio ritiro dal calcio professionistico” – proprio negli ultimi giorni il centrocampista inglese è stato accostato all’Inter – “Ho avuto una carriera incredibile e sono grato per quello che ho vissuto prima al Liverpool e poi con i Los Angeles Galaxy, ma niente di tutto ciò sarebbe stato possibile senza il sostegno di tante personeSono eccitato pensando al futuro e sento di avere ancora molto da offrire a questo gioco ma per ora sto valutando cosa fare, molto presto farò un annuncio su come proseguirà la mia carriera”.

La carriera: una vita al Liverpool

Nato a Whiston nel 1980, Gerrard si accasa tra le file dei reds già all’età di sette anni, nel 1987. Nel 1998 esordisce in prima squadra, in Premier League contro il Blackburn. Con il Liverpool ha vinto 2 FA Cup, 3 Coppe di Lega, 2 Community Shield, 1 Coppa UEFA, 2 Supercoppe UEFA ed 1 Champions League (nella clamorosa finale di Istanbul, dove gli inglesi nel secondo tempo rimontarono lo 0-3 inflitto dal Milan nella prima frazione di gioco). Nel 2015 dice addio al Liverpool per “emigrare” negli USA, nel Los Angeles Galaxy. Proprio lo scorso 15 novembre ha annunciato il suo addio ai Galaxy.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Monza-Sampdoria, streaming e dirette Tv: Sky o DANZ?