Sampdoria Sassuolo, Di Francesco: “Perfetti per 85′, sconfitta immeritata”

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri Segui

di francesco

Incredibile al Ferraris. Sotto di due reti a poco meno di 10 minuti dal termine, i blucerchiati ribaltano l’incontro. Sampdoria Sassuolo, finisce 3 a 2 per la squadra di Giampaolo grazie ai gol di Quagliarella e alla doppietta di Muriel, ultimo gol su rigore in pieno recupero. Al termine della partita un Di Francesco molto arrabbiato con la squadra ha analizzato la clamorosa sconfitta ai microfoni di Sky Sport:

“Cosa ho pensato dopo il triplice fischio? Che era meglio rimanere a casa oggi. Abbiamo giocato in maniera perfetta per ottantacinque minuti e abbiamo perso 3-2. E’ un’annata un po’ particolare, bisogna star zitti e pedalare. I miei calciatori devono capire che bisogna stare in partita fino alla fine: capisco la gioventù, ma non si possono prendere tre gol in questo modo. E’ assurdo. Errori di gioventù? Beh, anche quelli che hanno più esperienza dovevano gestire meglio certe situazioni. Siamo stati ingenui, brava e fortunata la Sampdoria. Non è facile digerire questa sconfitta”.

Sampdoria Sassuolo, è un momento negativo per la squadra emiliana nonostante il buon avvio di stagione. Infortuni, sfortuna, gli impegni dell‘Europa League, ma anche diversi errori stanno condizionando il campionato dei neroverdi che non riescono più a convincere e a portare a casa i tre punti:

Leggi anche:  Buffon al Parma, il commento di Bargiggia: "Mi fa tristezza, la sua storia non ha senso"

“Io non ho paura, con i cambi ho voluto mantenere l’equilibrio. Al contrario i miei calciatori devono imparare a chiudere prima le partite. Dispiace perché abbiamo lavorato molto per questa gara e la colpa è solo nostra. Dobbiamo farne tesoro, il campionato è ancora lungo”

Un girone di andata ancora da terminare, così come il girone di Europa League con la possibilità di centrare ancora qualcosa di storico. Per Di Francesco c’è ancora molto da lavorare per riportare in alto il Sassuolo:

“Durante la settimana la squadra ha lavorato bene. Abbiamo studiato il loro modo di giocare e sul primo gol c’è stato un errore nostro. Il secondo è arrivato da un infortunio di Acerbi, che è il mio difensore più forte e quello che finora ha giocato sempre bene; in occasione del rigore, invece, bisognava temporeggiare. Anche oggi eravamo obbligati a vincere. Proveremo a fare la nostra partita, ma non sarà facile”

Leggi anche:  Le prime dichiarazioni su Instagram di Christian Eriksen

Una sconfitta che lascia il Sassuolo nelle zone basse della classifica con ancora buona parte di questa giornata da giocare. Sampdoria Sassuolo, Di Francesco ha così analizzato la classifica in sala stampa, come riporta Tuttomercatoweb,com:

“Quest’anno fra i tre punti della PEC, con i tre impegni qualche cosa potevamo pagare. Ci sono state un po’ di gare, fra cui San Siro, che abbiamo buttato via. Potevamo stare almeno a 16 punti. Il Sassuolo si deve sempre salvare. Ci sono un po’ troppe situazione che stiamo pagando. E’ un’annata dove stiamo soffrendo, abbiamo anche un pizzico di sfortuna”.

L’allenatore del Sassuolo ha rimarcato ancora l’ottima prestazione da parte della sua squadra, ma puntando il dito sulle grosse ingenuità:

“E’ difficile oggi analizzare la partita. Abbiamo giocato una partita quasi perfetta per 85 minuti. Oggi c’è qualcosa che ci punisce. Oggi sono rammaricato perchè non meritavamo la sconfitta, ma se abbiamo perso è per colpa nostra. Siamo passati dal 3-0, a perdere 3-2. E’ faticoso perchè domani leggerò di una grande Sampdoria e del Sassuolo una banda di co…”

  •   
  •  
  •  
  •