Stop campionati Grecia! Incendiata la casa del presidente degli arbitri. Intimidazione?

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
Stop campionati Grecia, ancora nel caos il calcio ellenico

Stop campionati Grecia, ancora nel caos il calcio ellenico

Stop campionati Grecia. Il calcio ellenico torna nel caos totale. La misura dello stop di tutti i campionati di calcio è stata presa dalla Federcalcio greca a seguito di quanto avvenuto ai danni di Giorgos Bikas, presidente della Commissione arbitrale nazionale. L’abitazione del presidente degli arbitri ellenici è stata distrutta da un incendio sulle cui cause indagano le Forze dell’ordine elleniche. Il sospetto è che dietro l’atto incendiario ci possa essere una qualche forma di intimidazione nei confronti del presidente degli arbitri. Stop campionati Grecia – In attesa di fare piena chiarezza sull’episodio la Federcalcio greca ha deciso di sospendere a tempo indeterminato tutti i campionati di calcio del paese. La scorsa settimana proprio Bikas aveva fatto sapere che un altro fischietto di alto livello era stato minacciato fuori dalla sua abitazione da alcuni sconosciuti.
Il precedente del 2015: Non è la prima volta che in Grecia vengono sospesi i campionati di calcio. Nel febbraio del 2015 lo stop fu decretato dopo gli scontri tra  tifosi, soprattutto nel derby tra Panathinaikos e Olympiacos ma anche nella sfida tra Larissa e Olympiacos Volou.Poi la ripresa dopo quasi un mese con l’obbligo di giocare tutte le partite a porte chiuse.
Il calcio greco ormai da anni vive un momento di grande difficoltà a causa di violenza e corruzione tanto che la Federcalcio è stata commissariata dalla Fifa.

Leggi anche:  Napoli verso i sedicesimi
  •   
  •  
  •  
  •