Ventura: obiettivo tre punti, voglio umiltà e voglia di vincere

Pubblicato il autore: Salvatore Ciotta Segui

 

convocati italia

Giampiero Ventura

Questa sera a vaduz l’Italia si gioca molto se non tutto, i tre punti sono obbligatori, Ventura dai suoi giovani vuole vedere umiltà e voglia di vincere, sempre. Debutterà il nuovo modulo 4-2-4 ed il Lichtenstein e’ un buon banco di prova per vederlo all’opera.
Ieri pomeriggio c’è stata la solita conferenza stampa, di seguito le sue parole tratte da Raisport:

Sul Modulo:”Si parla sempre del modulo, vediamo comunque se riusciremo a mettere in pratica una proposta alternativa. Una partita del genere dà tante risposte. Una verifica per chi merita di giocare in Nazionale. Bisogna dimostrare chi ha voglia. Non sono d’accordo con chi dice ‘contiamo i gol’. Non sarà una partita scontata. Noi saremo pronti sia se ci aggrediranno sia se non lo facciano.”

Leggi anche:  Qualificazioni Euro 2021 femminile: oggi le Azzurre sono impegnate in Danimarca

I giovani: “Di scontato non c’e’ nulla, un conto sono le parole, un conto i fatti, devi dimostrare la voglia di essere protagonista e di crescere, abbiamo un’infornata di giovani, alcuni giocano, altri no e quelli che non giocano devono prendere dagli altri la voglia, l’umilta’ e la rabbia di iniziare un percorso in Nazionale. Devono seguire esempi come quelli di Buffon”

“Goleada? Sono sorpreso per certe domande. Il Liechtstein ha perso 2-1 con Israele, in Albania ha perso negli ultimi minuti, con la Spagna perdeva 2-0, poi si sono fermati per stanchezza nell’ultima mezz’ora e questo risultato roboante porta qualcuno lontano dalla realtà. Io ho rispetto per questa squadra, la priorita’ e’ vincere, la seconda cosa il modo in cui si ottiene la vittoria, altrimenti diamo un messaggio sbagliato”.

Leggi anche:  Dove vedere Genoa Parma streaming e diretta Tv Serie A

Il modulo:: “Vorrei sapere prima il modulo degli avversari. Abbiamo iniziato tre giorni fa a fare delle verifiche, se sono realizzabili lo dira’ il campo, vedremo di mettere in campo qualcosa di simile, ma non sappiamo come giocheranno gli avversari e quindi prima di decidere cercheremo di capirlo”.

Gli assenti. “Abbiamo fatto una convocazione allargata per queste due partite, visto che per noi tre giorni e mezzo di lavoro sono un bene prezioso – spiega Ventura -. Ci sono sei punte, sei esterni, qualcuno e’ normale che debba stare fuori, ma abbiamo due partite, una di qualificazione, quindi un’amichevole di prestigio con la Germania. Lapadula e Pavoletti sono appena arrivati e se loro dovessero cambiare modulo, probabilmente dovremo farlo anche noi. Dobbiamo iniziare un percorso di gruppo, dobbiamo portarlo avanti”.

  •   
  •  
  •  
  •