Andrea Catellani, il valore aggiunto del Carpi

Pubblicato il autore: Andrea Malavolti Segui

Andrea Catellani (nella foto) è semplicemente indispensabile in questo momento per la formazione biancorossa. Lo si era già capito con il suo ritorno in campo dal 1’ contro il Cittadella, ed è arrivata la conferma venerdì scorso al Provinciale di Erice (Trapani). Due gol che si sono tradotti in due vittorie. Sei punti che hanno rilanciato il Carpi nel cuore della zona playoff e confermato il concetto offensivo in base al quale l’attaccante reggiano è il cardine dell’attacco carpigiano. Con Andrea in campo da titolare (9 partite sulle 17 giocate) i biancorossi hanno messo in saccoccia 17 punti, mentre senza di lui (8 gare cominciate in panchina di cui 3 senza entrare) i punti conquistati sono stati appena 10. A Trapani è arrivata la sua terza rete in questo campionato di serie B, questa volta su calcio di rigore, proprio dove aveva cominciato l’1-0 sulla Maceratese la sua avventura biancorossa lo scorso agosto. E sarà anche vero, come canta Francesco De Gregori, che “non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”, ma intanto Catellani entrambi i penalty li ha messi a segno. “Più che i miei gol – dice l’attaccante ex Modena – è importante la continuità che stiamo dando. Per me in questo momento l’obiettivo è giocare e fare qualche gol in più. Abbiamo ritrovato solidità e compattezza, forse non giochiamo benissimo ma siamo lì nel gruppo playoff. L’esultanza dopo il rigore? Ho voluto condividerla con De Marchi. Cerco di dargli una mano, lui sta lavorando sodo per migliorare. Lo chiamo Tarzan perché è un primitivo, un ragazzo genuino che sono sicuro farà strada”. Il momento difficile della squadra sembra ormai alle spalle, sia in relazione alla forma fisica deficitaria sia per quanto riguarda le scelte tattiche che avevano fatto prediligere a mister Fabrizio Castori il 4-4-1-1. “Ormai ho un livello d’esperienza – aggiunge Catellani – che mi permette di analizzare le cose in maniera obiettiva, in passato avrei reagito diversamente alle panchine, ma adesso mi sono messo nei panni altrui. Io ho continuato a lavorare per farmi trovare pronto. E non ho mai pensato di avere fatto la scelta sbagliata a venire a Carpi. Al contrario, proprio quando non giocavo ho scoperto quanto sia speciale questo gruppo di ragazzi”.
Quattro partite da qui alla fine del girone d’andata, ma Catellani pensa solo alla Ternana: “Appena abbiamo guardato la classifica – spiega – ci siamo bloccati. Pensiamo solo a dare il 100%, gli umbri posseggono le armi che possono crearci dei problemi. Prima di tutto non dovremo concedere loro nulla, perché poi noi abbiamo le qualità per fare male se non ci fanno gol”. Intanto con Kevin Lasagna ha segnato 9 dei 18 gol biancorossi. “L’ho già detto e lo ripeto – conferma – con Kevin formiamo la coppia d’attacco più forte della cadetteria, abbiamo caratteristiche perfette per giocare insieme integrandoci e il desiderio di giocare con lui è stato uno dei motivi che mi hanno fatto scegliere come destinazione Carpi. E l’amicizia fuori dal campo ci fa divertire anche in campo”.
News dall’infermeria biancorossa. Ormai vanno verso il forfeit, oltre a Struna, anche Colombi (che verrà sostituito in porta da Belec)  e Gagliolo.catellani

Leggi anche:  Sky, DAZN, Eleven Sports? Dove vedere Copa America 2021 in tv e in streaming, 47^ edizione Brasile

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: