Eccellenza Marche, giochi riaperti in vetta

Pubblicato il autore: Giovanni Romagnoli Segui

biagionazzaro-coppaitalia-eccellenzamarcheScenario impensabile, quantomeno difficilmente immaginabile fino a poche settimane fa quello che è venuto a delinearsi nelle zone alte della classifica del Campionato di Eccellenza Marche.

Per la prima posizione i giochi sembravano già scritti in estate con un Fabriano Cerreto stellare destinato a fare la parte del leone. I fatti nella primissima parte della stagione altro non hanno fatto che certificare la bontà delle previsioni con 4 vittorie consecutive in apertura. lo stop alla 7 giornata non suonò come un campanello d’allarme perchè poi i cartai ripresero la loro marcia fatta di sole vittorie o quasi.

Qualcosa però si inceppa nel mese di dicembre. Un pareggio con l’Atletico Gallo poteva starci, poi un altro segno ics con l’Helvia Recina fa storcere qualche naso. Malumori che aumentano quando arriva la sconfitta col Tolentino. Quella coi cremisi, giocata in infrasettimanale per recuperare la 6^ giornata, doveva essere la gara per ricacciare indietro la concorrenza che si stava avvicinando in maniera preoccupate e invece altro non è stato che un altro passo falso che ha dato speranze alle inseguitrici.

L’ultimo tonfo, quello di domenica, è quello che fa più rumore perchè arrivato in caso della Sangiustese (2-0) che ormai si è fatta sotto ad una sola lunghezza dai cartai e si candida con merito a principale antagonista del Fabriano. E non è da escludere che diventi regina del campionato a stretto giro se le cose dovessero continuare così.
Da Fabriano si attendono notizie ufficiali perchè la panchina di Spuri Forotti non sembra più così salda.

I numeri dicono che per la prima posizione a questo punto ci sono anche altre, come Biagio Nazzaro e Atletico Gallo che sono solo a -3, ma è più facile immaginarsele nella lotta per i playoff che ad oggi appare più viva che mai. Già perchè con i risultati delle ultime giornate, oltre alle solite Porto d’Ascoli e quelle appena citate, sono rientrate in gioco in tante, come il Montegiorgio e il Tolentino che fino a qualche settimana fa erano un pò attardate.

Assodato che l’ultimo posto ormai sarà occupato dalla prima all’ultima giornata dalla Folgore Veregra (a proposito, ha stabilito un record negativo: mai nessuna ha fatto peggio nel Campionato di Eccellenza Marche con 0 punti in un intero girone), la lotta per evitare i playout ancora qualcosa ha da dire. L’Helvia Recina forse si è resa conto che dietro, dopo settimane di torpore, qualcosa iniziava a muoversi (sopratutto il Grottammare con 4 risultati utili consecutivi) e allora ha accelerato il passo andando a prendersi i tre punti (3-1) sul difficile campo dell’Atletico Gallo. Impresa ardua se si pensa che i pesaresi in casa non avevano mai perso (in tutto avevano subito solo 2 reti).

Eccellenza Marche
16^ Giornata (1^ di ritorno)
Montegiorgio – Camerano: 2 – 0
Sangiustese – Fabriano Cerreto: 2 – 0
Folgore Veregra – Grottammare: 0 – 3
Atletico Gallo – Helvia Recina: 1 – 3
Forsempronese – Loreto: 0 – 2
Biagio Nazzaro – Porto d’Ascoli: 0 – 0
Marina – Tolentino: 2 – 3
Pergolese  – Urbania: 1 – 1

Classifica
Fabriano Cerreto 33
Sangiustese 32
Atletico Gallo 30
Biagio Nazzaro 30
Montegiorgio 28
Porto d’Ascoli 28
Tolentino 27
Loreto 24
Marina 24
Camerano 21
Helvia Recina 20
Grottammare 16
Forsempronese 14
Pergolese 12
Urbania 10
Folgore Veregra 0

Ora c’è per tutti il rompete le righe per le festività natalizie. Si tornerà a sudare fra qualche giorno in preparazione della 2^ giornata del girone di ritorno che vedrà le squadre tornare in campo l’8 gennaio.

A dire il vero in ferie ci vanno tutti ad eccezione della Biagio Nazzaro e del Tolentino che giovedì 22 dicembre, sul neutro di Matelica alle 20:30, si giocheranno il primo titolo stagionale. Chiaravallesi e tolentinati daranno vita infatti alla finale di Coppa Italia, revival della finalissima del 2011 (risolta da un gol ai tempi supplementari di Federico Melchiorri, oggi al Cagliari, all’epoca con la maglia cremisi).

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Coppa del Re, dove vedere Cornella Barcellona, streaming e diretta TV in chiaro?