Europei Under 21, ecco dove si giocherà nel 2019

Pubblicato il autore: Gianpiero Farina Segui

Una scelta tanto attesa e che riempie d’orgoglio

Scelta la sede degli Europei Under 21 del 2019.

Scelta la sede degli Europei Under 21 del 2019.

È stata finalmente scelta la sede dove si svolgeranno gli Europei Under 21 del 2019. Ed è una decisione che può farci sorridere e gioire. Infatti essi si disputeranno in Italia. A comunicarlo è stato il Comitato Esecutivo dell’Uefa che si è riunito proprio oggi in quel di Nyon, in Svizzera. Ad annunciare il tutto è stato direttamente il presidente della Confederazione calcistica continentale Aleksander Ceferin durante una conferenza stampa, tenutasi nel pomeriggio. Il torneo si svolgerà più precisamente in quattro città italiane: Cesena, Bologna, Reggio Emilia e Udine. A quest’ultime si unisce San Marino. Quindi, la candidatura è il frutto di un’unione tra Figc e Fsfc, ossia federazione italiana e federazione sammarinese. Quando si dice che l’unione fa la forza…«L’assegnazione degli Europei Under 21 da parte della Uefa è un motivo di orgoglio e di grande soddisfazione. Si tratta, senza alcun dubbio, di un risultato storico. E questo perché in Italia non li abbiamo mai organizzati pur essendo la Nazionale con più vittorie in assoluto. Portiamo dunque nel nostro Paese un altro grande evento che genererà diverse opportunità, soprattutto e in particolare nelle zone interessate dalle gare. Voglio ringraziare la UEFA, la Federazione di San Marino, con la quale abbiamo affrontato questa sfida affascinante, e in modo particolare il Governo, il CONI, le amministrazioni comunali di Bologna, Cesena, Reggio Emilia, Udine ed i rispettivi club  e società per la disponibilità mostrata. La candidatura è frutto di un grande e qualificato lavoro di squadra, sia a livello politico dei vertici della Federazione Italiana Giuoco Calcio, sia sotto il profilo organizzativo da parte di uno staff giovane composto da tutte risorse interne alla Federazione,a  cui va il mio più grande e sentito ringraziamento», è questo il commento a caldo del presidente della Figc Carlo Tavecchio.

Leggi anche:  Sky, DAZN, Eleven Sports? Dove vedere Copa America 2021 in tv e in streaming, 47^ edizione Brasile

Importanti anche le dichiarazioni del direttore generale Michele Uva. Ecco le sue parole: «Dopo aver vinto la grande sfida dell’organizzazione delle due finali di Champions League in Italia nel 2016 la Federazione, lo sport italiano e il sistema Paese hanno davanti due nuove grandi sfide internazionali: l’Europeo del 2020 a Roma e la fase finale dell’Europeo Under 21 nel 2019. Avremo così la grandissima opportunità e possibilità di poter esprimere ed esporre le nostre eccellenze. Siamo credibili perché è cresciuto il know how delle nostre giovani risorse interne. Non vi è alcun dubbio che al nostro fianco abbiamo avuto il supporto di tutte le istituzioni, sia pubbliche che private, le quali hanno sostenuto con convinzione il nostro dossier. Mi riferisco in primis ai comuni e club, ma anche a Enit, a Enac, a Federalberghi, ad Aica e al Politecnico di Milano. Ora però viene la parte più bella: dimostrare e meritare di essere un grande punto di riferimento per il calcio internazionale e un motore di sviluppo della crescita del Paese». Insomma verrebbe da dire che siamo solo all’inizio di un lungo e affascinante cammino  E le sensazioni sono davvero molto positive. Appuntamento al 2019 allora. Gli Europei Under 21 passano da noi.

Leggi anche:  Serie A femminile: la nuova stagione parte il 29 agosto
  •   
  •  
  •  
  •