Il web invita Ronaldinho e Riquelme a giocare con il Chapecoense. E adesso?

Pubblicato il autore: Valerio Nisi

 

chapecoense

Alexander Hassenstein/Getty Images)

È nei momenti come questi che viene fuori il vero spirito dello sport. Sembra paradossale, probabilmente lo è anche. A fermarsi a riflettere, che sia una tragedia ad aver scatenato tutto questo, fa anche un po’ rabbia. Ma in questi momenti non bisogna pensare, e bisogna prendere tutto il buono che può nascere da un dolore così forte. Il dolore che ha strappato alla vita 71 persone nell’incidente aereo che ha messo in ginocchio il Chapecoense e tutta una nazione il 28 novembre scorso.

Un volo per andarsi a giocare la finale della Copa Sudamericana contro l’Atletico Nacional, in Colombia. Medellin doveva ospitare la finale, che al momento non si giocherà. Appena tre sono infatti i superstiti dello squadrone che in appena 5 anni è passato dalla Serie D brasiliana alla finale della Copa Sudamericana. Il Chapecoense è stato distrutto dal destino.

Leggi anche:  Zaniolo, minacce e inseguimenti: non c'è pace, interviene la Polizia

Nella notte scorsa, migliaia di persone sono andate allo stadio Atanasio Girardot di Medellín per rendere omaggio alle 71 vittime della tragedia. Striscioni e cori in onore del Chapecoense, e un minuto di silenzio per una squadra che è stata già ribattezzata “eterna”.

L’Atletico Nacional ha già chiesto che la Copa venga assegnata al Chapecoense, per commemorare nel migliore dei modi i ragazzi scomparsi lunedì scorso. Ivan Tozzo, presidente del club brasiliano, ha parlato con il capo della Federazione verdeoro, Del Nero. I due hanno discusso della possibilità che il Chapecoense disputi l’ultima partita della stagione contro l’Atletico Mineiro, partita valida per il campionato brasiliano. La squadra di Chapecò giocherebbe con chi su quel maledetto aereo non è salito e con i ragazzini della primavera.

Nel frattempo tanta solidarietà inizia ad arrivare nei confronti della Chapecoense. Molte squadre brasiliane hanno già dato la disponibilità di prestare gratuitamente giocatori alla formazione rimasta con appena una manciata di tesserati. Tutto questo pur di far rinascere la squadra. Nel giro di pochi giorni anche le iscrizioni al club sono aumentate in modo esponenziale.

Leggi anche:  Dove vedere Milan-Juventus Primavera, streaming gratis e diretta tv in chiaro?

Fa notizia la possibilità di vedere in maglia Chapecoense anche chi dal calcio giocato si è ritirato, da poco, ma comunque aveva già deciso di appendere gli scarpini al chiodo. In queste ore si sta sviluppando una suggestione che vedrebbe Ronaldinho e Riquelme indossare gratuitamente la maglia del Chapecoense per la prossima stagione.

In realtà i due giocatori non si sono espressi direttamente, ma sui rispettivi profili social è iniziata una campagna di convincimento dei due ex calciatori da parte di tifosi e non del Chapecoense, per far sì che questa suggestione diventi qualcosa di più. Staremo a vedere. Adesso la priorità è un’altra.

Bisogna sperare che chi sta lottando tra la vita e la morte, riesca a venirne fuori nel migliore dei modi. Il portiere del Chapecoense, Jackson Follman, è sopravvissuto all’incidente aereo ma ha già dovuto subire l’amputazione di una gamba. Adesso dovrà sottoporsi a un nuovo intervento chirurgico, nonostante sia ancora in terapia intensiva.

Leggi anche:  Dove vedere Milan-Juventus Primavera, streaming gratis e diretta tv in chiaro?
Una tragedia causata dal fatto che il volo che avrebbe dovuto portare la squadra a Medellin è rimasto senza carburante. Una squadra che ha fatto vivere in poco meno di 5 anni un sogno ai suoi tifosi e a tutti gli appassionati di questo meraviglioso sport. Un sogno diventato incubo nel giro di pochi minuti. Ma negli occhi avremo sempre la loro gioia, nelle orecchie un solo coro: “Vamos, vamos Chape, vamos inmortal”!
  •   
  •  
  •  
  •