Infortunio Peres, arriva il comunicato della Roma: le ultime

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

Infortunio Bruno Peres: al termine di Roma-Milan il calciatore si è sottoposto ad accertamenti, le ultime

Infortunio Peres

Infortunio Peres: le ultime e il bollettino medico ufficiale 

In questa stagione la Roma non è affatto fortunata per quanto riguarda gli infortuni. Ieri contro il Milan, poco prima del quarantesimo minuto del primo tempo, Bruno Peres è stato vittima di un infortunio alla caviglia dopo un contrasto di gioco con De Sciglio. Il terzino brasiliano è rimasto a terra in lacrime per circa quattro minuti e poi è stato portato fuori dal terreno di gioco in barella. Al termine del big match dell’Olimpico (vinto dai giallorossi per 1-0) Peres è uscito dagli spogliatoi con le stampelle e il piede fasciato, recandosi poi alla clinica Villa Stuart nei pressi di Monte Mario. L’infortunio dell’ex Torino va ad aggiungersi a quelli gravi di Mario Rui (tornato a disposizione nel derby) e Alessandro Florenzi (tornerà in campo a marzo), e quello meno grave ma comunque pesantissimo di Mohamed Salah. Tra l’altro l’infortunio Peres costringerà la Roma a cercare anche un terzino nel mercato di gennaio. A dire il vero qualche parziale buona notizia dal bollettino medico dell’AS Roma è arrivata, come leggeremo nel comunicato qui sotto, ma nei prossimi due giorni si capirà meglio quanto saranno lunghi i tempi di recupero di Bruno Peres, che sicuramente salterà le sfide con Juventus e Chievo Verona.

Leggi anche:  Eriksen, l'agente racconta: "Christian non molla"

Infortunio Peres: il bollettino medico ufficiale dell’AS Roma

A seguito di un contrasto di gioco che lo ha costretto a lasciare il campo al minuto 42 di Roma-Milan, Bruno Peres è stato sottoposto ad accertamenti strumentali che hanno escluso la presenza di fratture ossee alla caviglia sinistra. Le indagini condotte hanno comunque evidenziat i postumi di un trauma distrattivo/distorsivo e pertanto l’atleta sarà sottoposto nelle prossime 24/48 ore ad ulteriore controlli per definire prognosi ed approccio terapeutico adatti. 

  •   
  •  
  •  
  •