Ma Dries Mertens è un vero nueve o un falso nueve?

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

grande mertens
In tre partite il Napoli in campionato, dalla vittoria per 3-0 con l’Inter, al 5-3 di oggi pomeriggio col Torino, ha realizzato 13 reti. Ben 7 di Dries Mertens, il folletto belga che sta facendo impazzire i tifosi azzurri, e le difese avversarie per le sue giocate. Tra Cagliari e Torino, Mertens, si porta il pallone a casa per la seconda volta consecutiva, e sale a 10 gol nella classifica cannonieri della serie A, ed è lui, il miglior marcatore degli azzurri che giocano per la terza volta consecutiva in maglia bianca. Probabilmente porterà fortuna. Scatenato il belga, che, dopo l’infortunio di Milik, si è dovuto alternare e sacrificare con Gabbiadini, per il ruolo di centrale in attacco. Gabbiadini, come sappiamo non ha purtroppo dato quasi mai risultati come si aspettava Sarri; Mertens, con applicazione, è diventato il nuovo centravanti del Napoli. Parte spontanea allora una domanda: Dries Mertens è il vero o falso nueve del Napoli? Il pallonetto del quinto gol al Torino, è un mix di tecnica, sfrontatezza, e coraggio, che pochi hanno, ed il belga, a farlo nello stadio di Diego Maradona, ha davvero entusiasmato i tifosi napoletani, che ora, rivedono la loro squadra nei primi posti in classifica, sorpassando il Milan, ed avvicinandosi alla Roma, distante soltanto un punto. Unico neo? Sarri. Il tecnico azzurro, non era molto contento, per i tre gol presi nel secondo tempo.

Leggi anche:  Juventus - Napoli 2-0 le Pagelle: Cuadrado dominante, Ronaldo da record. Insigne stecca
  •   
  •  
  •  
  •