Real Madrid: pareggio contro il Borussia sorride Karim Benzema

Pubblicato il autore: fabia Segui

real madrid

Pareggio amaro quello contro il Borussia Dortmund per il Real Madrid, che accede così agli ottavi di Champions League da seconda del girone, ma può sorridere Karim Benzema: con la doppietta realizzata ai tedeschi infatti l’attaccante francese raggiunge quota 50 gol nella massima competizione europea, superando la leggenda del blancos Di Stefano (49) e raggiungendo invece l’ex Juventus e Milan Filippo Inzaghi.

 

Pillole su Karim Mostafa Benzema

  • Calciatore francese, attaccante del Real Madrid e della Nazionale francese.
  • È soprannominato Monsieure El Gato
  • Cresciuto nelle giovanili del Lione, nel 2004 debutta in prima squadra e in poco tempo si conquista un posto da titolare nell’attacco dei francesi. Oltre a essere il miglior marcatore della Ligue 1 nel 2008 con 20 centri, vince quattro campionati francesi consecutivi (dal 2005 al 2008), due Supercoppe francesi (2006 e 2007) e una Coppa di Francia (2008), prima di trasferirsi al Real Madrid nel 2009 per € 35 milioni, dove negli anni si afferma come uno dei migliori attaccanti a livello mondiale
  • Con i Blancos incrementa il proprio palmarès: nel corso delle stagioni vince una Liga (2012), due Coppe del Re (2011 e 2014), una Supercoppa spagnola (2012), 2 Champions League (2014 e 2016), 2 Supercoppe UEFA (2014 e 2016) e 1 Mondiale per club (2014). A livello individuale è nominato per tre volte calciatore francese dell’anno (2011, 2012 e 2014), oltre a vincere il Trofeo Bravo 2008.
  • Nel 2004 vince gli Europei di categoria con la Francia Under-17. Con la Nazionale maggiore, dopo aver debuttato nel 2006, gioca due Europei (2008 e 2012) e il Mondiale 2014, venendo escluso a sorpresa dal CT Domenech dalla rassegna del 2010 per scelta tecnica.
  • Destro naturale, ricopre il ruolo di centravanti, ma all’occorrenza anche quello di seconda punta o di esterno in un tridente, grazie alle sue doti di sacrificio, la visione di gioco e per le sue capacità di fornire assist. Attaccante di movimento, veloce, agile, rapido, potente, possiede una pregevole tecnica di base, grandi doti nel controllo di palla e nel tiro, preciso e potente, e doti uniche nella coordinazione. È dotato anche di un eccellente uso del piede debole e di un ottimo colpo di testa, ai quali unisce un notevole fiuto del gol e grandi capacità realizzative. Dotato di grande intelligenza tattica, si fa notare inoltre per i suoi movimenti senza palla e per la sua abilità di creare spazi per gli inserimenti dei compagni
  • Cresciuto tra Lione e Bron, nel quartiere di Terraillon,dove muove i primi passi calcistici nel CPBT (Club de Pétanque de Bron-Terraillon)
  • Viene notato dagli osservatori lionesi in una partita contro i pulcini dell’Olympique lyonnais, in cui segna una doppietta, che lo fanno tesserare dalla società.Nel 2002 si trasferisce presso il centro di formazione del Lione e due anni più tardi firma il suo primo contratto
  • Dopo aver giocato nelle giovanili del O. Lione ed essersi messo in mostra grazie a 12 gol in 14 presenze con gli Under-18 all’inizio della stagione 2004-2005, debutta in prima squadra il 15 gennaio 2005, in un incontro di Ligue 1contro il Metz D’allora guadagna sempre più spazio, affermandosi presto come attaccante titolare. Il primo gol della stagione 2006-2007, arriva nella prima partita di Ligue 1 contro il Nantes, finita 3-1 per il Lione.
  • Il 26 agosto realizza la sua prima doppietta nella partita vinta contro il Nizza, nella stessa partita realizza anche un assist. Il 26 settembre segna un gol in UEFA Champions League contro lo Steaua Bucarest (3-0)
  • Il 15 settembre 2007, in una gara contro il Metz, segna la sua prima tripletta con la maglia del Lione.
  • Il 23 ottobre 2007 segna il suo primo gol stagionale in Champions nella sfida esterna contro lo Stoccarda (2-0). Il 12 dicembre nell’ultima partita dei gironi realizza la sua prima doppietta in carriera in tale competizione nella partita vinta 3-0 ai danni dei Rangers.
  • Il 26 aprile 2008 segna 2 gol nella sfida contro il Caen, finita 2-2. Il primo gol lo realizza al 34′ con un colpo di testa su assist di Fabio Grosso, il secondo lo realizza al 54′ su punizione. La stagione 2007-2008 si rivelerà molto positiva: Benzema realizza infatti 20 reti in 37 presenze, affermandosi capocannoniere del torneo e venendo nominato miglior giocatore dell’anno.
  • Nel luglio 2008 riceve il Trofeo Bravo dal settimanale Guerin Sportivo, riconoscimento che premia il miglior giovane under-21 dell’anno. La nuova stagione inizia subito col botto con la doppietta al Tolosa, finita 3-0. Il 23 agosto realizza un gol partita vinta contro il Grenoble per 2 a Il 21 ottobre contro lo Steaua Bucarest realizza 2 gol che contribuiscono alla pesante vittoria per 5-3. Nella Ligue 1 2008-2009 è quindi autore di 18 reti in 36 presenze,e si piazza secondo nella classifica marcatori dietro ad André-Pierre Gignac
  • Il 1º luglio 2009 viene acquistato dal Real Madrid per € 35 milioni. Diventa così il quarto acquisto del club di Florentino Pérez durante la sessione estiva del calciomercato 2009
  • Il primo gol con la maglia del Real arriva il 20 settembre contro lo Xerez (5-0). Il 26 settembre 2009 realizza la sua prima doppietta contro il Tenerife (3-0). La prima rete in Champions League la realizza invece contro il Milan. Termina la sua prima stagione con 9 gol in 33 partite.
  • Viene convocato per disputare il Campionato mondiale di calcio 2014 in Brasile indossando la maglia numero 10. Nel corso della manifestazione segna 3 gol nella fase a gironi: una doppietta all’Honduras e un gol alla Svizzera La Francia viene sconfitta nei quarti di finale dalla Germania, vittoriosa per 1-0.
  • Viene escluso dai convocati per l’Europeo di calcio 2016 a causa delle vicende mediatiche personali.
Leggi anche:  Buffon torna al Parma: accordo raggiunto e fascia da capitano pronta

 

 

  •   
  •  
  •  
  •