Cassano, via dalla Sampdoria: lascia o..?

Pubblicato il autore: marco benvenuto Segui

Antonio Cassano

“Forse è stato meglio lasciarsi che non esserci mai incontrati”…Magari non hanno usato le parole di un celebre genovese come Fabrizio De Andrè, loro che genovesi non sono, ma lasciarsi Antonio Cassano e Massimo Ferrero lo hanno fatto davvero. O per meglio dire, si sono lasciati Fantantonio e la Sampdoria visto che dalla separazione in casa si è passati alle carte bollate.
Da poco Cassano non è più un giocatore della Samp, il contratto è stato rescisso:  Cassano ha anche ottenuto di allenarsi con la squadra Primavera per tenersi in forma. Probabilmente, ma vedremo nelle prossime ore o alla prima incursione dell’amico di Striscia Valerio Staffelli, si sono lasciati dietro anche un patto non scritto di “silenzio stampa”. Ora che Cassano è un “calciatore libero”, fargli tenere la lingua a freno potrebbe essere più difficile che limitarlo in campo. Del resto, come spesso è accaduto in questi mesi, la comunicazione sulla vicenda è stata affidata alla moglie, Carolina Marcialis, che ha centellinato le informazioni in modo criptico sulle sue pagine social.

Che scenari si aprono adesso per Antonio Cassano? Intanto il giocatore è diventato padrone di se stesso in molti sensi. Da svincolato potrà trattare meglio la sua posizione e il fatto che continuerà, al momento ad allenarsi a Bogliasco, dice dell’ intenzione di continuare a  giocare e mettersi in gioco. Padrone di se stesso perché si è allontanato dal suo storico procuratore, l’avvocato Bozzo, e ha trattato in prima persona le ultime fasi della sua “liberazione”. Il presidente blucerchiato Massimo Ferrero lo ha sottolineato anche al Corriere dello sport: “Abbiamo fatto felice il ragazzo  ed esaudito i suoi desideri, ci ha chiesto di rescindere. Non è una questione di risparmio, lo abbiamo accontentato, è un grande campione e può ancora essere utile al calcio, ma alla Samp non faceva parte del progetto” ha concluso er Viperetta chiudendo la pratica che lui stesso, a suo tempo, aveva voluto aprire.

Leggi anche:  Sky Calcio Club, Fabio Caressa: che delusioni! Gomez, Vidal...

Cassano futuro incerto. Genoa, Entella o ritiro ?

Il futuro di Cassano appare assai incerto a meno che non si tenga un asso nella manica. Del resto proprio a Valerio Staffelli ,che lo aveva “tapirato” in tempi recenti, Cassano aveva rammentato  la sua natura estrosa:” Sono un fantasista– aveva detto con un mezzo sorriso – e qualche colpo a sorpresa lo posso sempre riservare”. A quel punto, complice anche un incontro in pizzeria con il tecnico del Genoa Ivan Juric immortalato e messo in rete, per alcuni giorni si era parlato di un suo clamoroso, ma possibile, passaggio all’altra squadra della città, il Genoa. Apriti cielo. Subito erano iniziate le scaramucce verbali sul web con una parte di tifosi, non certo suoi, partiti lancia in resta contro il fantasista barese.  Era stata ancora una volta la moglie, dal suo profilo social, a raccontare di un incontro cortese ma casuale senza doppie finalità. Tuttavia, in passato, Genoa e Cassano non erano stati neppure troppo distanti ma, poi, non se n’era fatto niente.
A più riprese Cassano ha rifiutato le offerte del presidente palermitano Maurizio Zamparini che, anche di recente, lo avrebbe portato in rosanero confermandogli l’ingaggio , circa 800 mila euro.
Cassano ha già detto di no alle offerte esotiche che sono arrivate dagli emiri anche se, a cavallo d’anno, era andato a Dubai per una settimana, ma solo per vacanza con la famiglia. Ad un certo punto si sono mossi anche i cinesi con le offerte che sanno fare loro di questi tempi. Anche in questo caso la trattativa non è neppure partita.
Chi non ha mai fatto mistero di volere Cassano è il presidente dell’Entella Chiavari, Antonio Gozzi, solido industriale dell’acciaio con cariche istituzionali nel settore. Gozzi e Cassano sono in ottimi rapporti e Chiavari sta ad un paio di caselli autostradali dall’abitazione di Fantantonio.Tutto perfetto, solo che Cassano non vorrebbe finire la sua carriera in serie B. E allora a Chiavari se ne stanno facendo una ragione. In queste ore i profili sociale della moglie sono carichi di messaggi d’amore per il genio calcistico di Cassano.
antonio cassano
Lei ha fissato bene in alto un posto molto eloquente: “Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti”.
Resta un’ipotesi, calcisticamente sconcertante ma plausibile: Cassano potrebbe lasciare il calcio. Vincere el pibe de Bari ha vinto, meno di quello che avrebbe potuto, guadagnare ha guadagnato , meno di quello che avrebbe potuto. Giocare al calcio potrebbe essergli venuto un po’ a noia. La moglie, Carolina Marcialis, è tornata da poco all’antico amore, la pallanuoto, ingaggiata dalla Locatelli, squadra genovese di serie B, e lui sabato era sugli spalti a fare il tifo per lei. Carolina, alla fine della gara, è uscita di fretta e furia dalla vasca per andare a baciarlo.
I figli crescono, Genova e la sua Riviera si fanno voler bene: forse la voglia di mettere i tacchetti potrebbe essere venuta meno. Certo è che lui  ci ha abituati a piroette e giravolte quindi mai dire…Cassano

  •   
  •  
  •  
  •