Junior Kabananga, la rivelazione della fase a gironi della Coppa d’Africa

Pubblicato il autore: Santo Di Vico Segui

La fase a gironi della Coppa d’Africa 2017 è terminata e leggendo la classifica marcatori del torneo dal secondo al quinto posto, troviamo i seguenti nomi: Aubameyang, Mahrez, Mané, Slimani. Tutto nella norma. Alzando lo sguardo verso la prima posizione si scorge però un nome a sorpresa, quello di Junior Kabananga: attaccante classe ’89 della Repubblica Democratica del Congo e di proprietà dell’Astana.

La 31^ edizione della Coppa d’Africa di sorprese ne ha già regalate diverse: basti pensare che ben tre dei 5 top marcatori del torneo sopra citati dovranno far ritorno nei rispetti club di appartenenza. E’ il caso di Aubameyang, Mahrez e Slimani, unici fasci di luce del Gabon e dell’Algeria, due nazionali certamente di talento, ma poco coese dal punto di vista tattico e fortemente dipendenti dai guizzi dei rispettivi crack. Discorso simile per la Costa d’Avorio, campione in carica della competizione e altra eliminata di lusso nella fase a gironi.
Entusiasmante invece è il percorso del Congo, in grado di chiudere il Gruppo C da capolista con 7 punti conquistati nelle tre partite del girone. A trascinare la nazionale dei Leopardi è proprio Kabananga, ragazzone di 189 centimetri, centravanti di ruolo, ma schierato largo a destra perché il Congo può contare su due ‘numeri nove’ più noti nel panorama internazionale: Mbokani (Hull City) e Bakumbu (Villarreal), oltre che di M’Poku (Panathinaikos), vecchia conoscenza del calcio italiano. Ad eccellere però, è l’attaccante dell’Astana, autore di tre reti nelle prime tre gare del Congo a Gabon2017.

Leggi anche:  Coppa del Re, dove vedere Rayo Vallecano Barcellona, streaming e diretta TV in chiaro?

Junior Kabananga: il trascinatore del Congo

Chi è Kabananga? Come detto, parliamo di un atleta del 1989, dunque non più giovanissimo. Sette le maglie di club indossate dal congolese sino a questo momento. Una carriera giocata in gran parte in Belgio, paese che lo svezza dal punto di vista calcistico. Esordisce infatti con l’Anderlecht nel 2010, giusto il tempo di assaporare il grande calcio e viene immediatamente girato al Cercle Bruges, squadra con la quale sigla 13 centri in due anni. Poi il trasferimento all’Astana, con una brevissima parentesi in terra turca nel Karabukspor.
In nazionale gioca con la maglia numero 6, scelta singolare visto il ruolo in campo dell’attuale capocannoniere della Coppa d’Africa.  E pensare che Florent Ibengé, Ct del Congo, aveva inizialmente escluso Kabananga dalla lista dei 23 convocati per la fase finale del torneo. Come era lecito aspettarsi, i tre centri in Coppa d’Africa di Kabananga, in goal in ordine contro Marocco, Costa d’Avorio e Togo, hanno provocato una netta lievitazione del cartellino. Secondo Tranfertmarkt, l’attuale valore del calciatore al momento è di 1,2 milioni di euro: una cifra che potrebbe gonfiarsi in maniera repentina nel caso in cui il Gabon dovesse arrivare almeno tra le prime 4 della competizione. Tempo al tempo, anche perché il prossimo avversario dei Leopardi nei quarti di finale del 29 gennaio sarà il Ghana. L’obiettivo minimo per il Congo è quello di replicare il terzo posto raggiunto in Guinea Equatoriale nel 2015. Per riuscire nell’intento Ibengé punterà ovviamente su Kabananga, cercando di ritrovare al contempo la vena realizzativa di Bakumbu e Mbokani, ancora clamorosamente a secco nel torneo.

Valore di mercato di Kabananga (foto Transfertmarkt)

 

  •   
  •  
  •  
  •