Milan, Deulofeu e un esordio che fa ben sperare. E sul fronte mercato invece…

Pubblicato il autore: Simone Satragno Segui

Milan – Deulofeu, decisamente un buon inizio. Nonostante gli ultimi risultati non sono certo esaltanti e che la sconfitta di ieri sera ha comportato l’eliminazione dalla Coppa Italia, mister Vincenzo Montella torna a casa dallo Juventus Stadium con qualche motivo per essere soddisfatto. In primis, la prestazione della squadra nel secondo tempo in inferiorità numerica dopo l’espulsione del giovane Manuel Locatelli. La seconda notizia che fa ben sperare è stata la prestazione dello stesso Deulofeu, il cui impatto è stato piuttosto positivo, con lo spagnolo che ha fatto vedere anche un paio di ottimi spunti in velocità interessanti. Il tecnico milanista, alla vigilia del match contro i bianconeri, aveva speso parole molto belle nei suoi confronti: “Ha un talento infinito, anche se non sempre espresso. Lui dice che è venuto per giocare? Lo abbiamo preso per quello, l’impatto è stato ottimo, l’approccio anche”.

Anche nel post-partita, Montella ha parlato bene di Deulofeu, entrato in campo nel finale al posto di Bacca nel ruolo di prima punta: “E’ un esterno ma ieri ha fatto per poco la prima punta. Eravamo bassi perché in inferiorità numerica, Bacca aveva speso tanto e ho preferito così. C’era poca possibilità di fraseggio e dunque la necessità di sorprenderli in velocità. Deulofeu è molto rapido, non a caso si è subito fatto notare e per poco…”. Con la partenza di Niang, l’Aeroplanino spera di aver trovato un nuovo titolare, così da riportare il poliedrico “Jack di cuori” Bonaventura a centrocampo, posizione che gli permette di essere più centro della manovra milanista, in modo da offrire più qualità alla squadra rossonera. Tornando al nuovo acquisto, Gerard Deulofeu non giocava una gara ufficiale dal 7 gennaio in FA Cup contro il Leicester di Claudio Ranieri, mentre l’ultima da titolare con l’Everton risale addirittura al 10 dicembre contro il Watford di Mazzarri (nonchè futura squadra dell’ormai ex rossonero Mbaye Niang). Ieri il talentino spagnolo è stato in campo pochi minuti, ma il suo impatto è stato molto positivo e ha dato buone sensazioni: ci vorrà un po’ di tempo per vederlo al top della forma, ma Vincenzo Montella ha detto di averlo trovato bene fin dal primo allenamento e quindi chissà che domenica nella delicata trasferta contro l’Udinese non possa trovare ancora più spazio nel secondo tempo, o magari addirittura giocare nell’undici titolare.

Leggi anche:  Juventus - Napoli 2-0 le Pagelle: Cuadrado dominante, Ronaldo da record. Insigne stecca

Ocampos al Milan, ecco il possibile sostituto di Niang

Sul fronte mercato invece il Milan si muove alla ricerca di un nuovo acquisto, data la sopracitata cessione lampo di Niang. Il primo obiettivo di Adriano Galliani in questo momento è Ocampos del Genoa, ma in prestito con diritto di riscatto dal Marsiglia. Né Giaccherini né Lazovic ad ora sono presi in considerazione dal club rossonero, seppur non vengono nemmeno accantonati, data la difficoltà di arrivare al giovane argentino. Nel momento in cui Niang firmerà con il Watford, il club di via Aldo Rossi inizierà a trattare con il Genoa per Ocampos. Si attende quindi l’ufficialità del passaggio del giocatore francese al Watford.

  •   
  •  
  •  
  •