Pancaro: “Bravo Milan, punta sui tuoi giovani. Gattuso un esempio per tutti”

Pubblicato il autore: Simone Segui

pancaro_allenatore-535x300-1444743007
L’ex difensore di Milan e Lazio Giuseppe Pancaro, intervistato dai colleghi di Milannews.it ha parlato della formazione rossonera, dalla vittoria in Supercoppa Italiana, del nuovo talento Locatelli passando per Lapadula e il compleanno di Rino Gattuso. Queste le sue dichiarazioni:

Come hai visto il Milan contro il Cagliari?

Ha faticato ma ci può stare che la prima partita dopo la sosta possa presentare delle difficoltà. Dipende da tante cose, dai carichi di lavoro che uno ha effettuato.L’importante era vincere“.

Cosa pensi dei giovani rossoneri e di puntare su più talenti italiani?

Mi piace molto questo progetto del Milan. Donnarumma è il futuro per quanto riguarda il calcio italiano, così come De Sciglio, Romagnoli e Locatelli. Sicuramente poi tutto viene esaltato dal grande lavoro di Vincenzo Montella che ha dato un’identità precisa a questa squadra esaltando la qualità dei suoi giocatori. Per competere con la Juventus, però, servirebbero almeno 2 o 3 innesti importanti, campioni esperti che possano fare la differenza e il salto di qualità nei momenti più delicati delle partite. Locatelli mi piace molto, ha grandissime qualità tecniche e si sta impegnando al massimo per accontentare mister Montella. Ha solo 19 anni appena compiuti e ha sicuramente tempo per migliorare.

Lapadula, per caratteristiche fisiche e tecniche, assomiglia a Pippo Inzaghi?

Leggi anche:  Sky, DAZN, Eleven Sports? Dove vedere Copa America 2021 in tv e in streaming, 47^ edizione Brasile

E’ sempre difficile fare dei paragoni. Penso che, a prescindere dal fatto che assomigli o meno ad Inzaghi, è un giocatore che a me piace molto perchè da un punto di vista della determinazione, della voglia e della fame è un trascinatore per tutta la squadra. Sta dimostrando di essere un attaccante con il gol nel sangue perché pur giocando poco ha una media reti molto buona”.

Il Milan è atteso da una doppia sfida contro il Torino dell’ex Mihajlovic, in Coppa Italia e in campionato. Come vedi questa sfida?

Il Torino è una squadra forte. Io penso che nessuna squadra in questo campionato può permettersi di sottovalutare nessuno. Non penso assolutamente che il Milan commetta questo errore. Sarà una partita tra due squadre forti e che giocano bene a calcio. Il Torino può contare su un tridente offensivo molto pericoloso e ha un Belotti in grandissima forma che sta confermando di essere un centravanti di primissimo piano”.

Ora due parole sul compleanno di un tuo ex compagno di squadra: Gennaro Ringhio Gattuso che compie 39 anni. Cosa ti viene in mente pensando a lui? Qualche aneddoto?

Leggi anche:  Le prime dichiarazioni su Instagram di Christian Eriksen

“Innanzitutto colgo l’occasione per fare gli auguri a Rino. Penso ci sia rimasto poco da dire su di lui: è stato un giocatore da portare come esempio per la sua determinazione, la fame e la voglia che dimostrava quotidianamente in campo. Non mi viene in mente nessun aneddoto particolare ma se penso a lui mi viene in mente il suo modo di trascinare i compagni di squadra. Mi ricordo che nei momenti in cui la squadra era un po’ in difficoltà lui partiva in pressing e aggrediva a tutto campo. Era un segnale ai compagni, una scossa che dava a tutti. Era un grandissimo trascinatore“.

  •   
  •  
  •  
  •