Roma-Cagliari 1-0: le interviste ai protagonisti

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui


Il secondo posticipo della seconda giornata di andata del Campionato di Serie A Tim si è concluso con la vittoria della Roma ai danni del Cagliari con il risultato di 1-0. Il gol della vittoria giallorossa è stato siglato da Edin Dzeko al 55′: sul cross di Rudiger dalla trequarti sinistra, Dzeko ingaggia un duello fisico con Murru e batte Rafael con un tocco ravvicinato. Proteste del Cagliari in diverse occasioni, ma Guida convalida la rete e lascia proseguire il gioco. Nel finale si segnala l’espulsione di Joao Pedro del Cagliari. Di seguito le interviste ai tecnici rilasciate a Sky (Rastelli) e Premium (Spalletti).

MASSIMO RASTELLI (ALLENATORE CAGLIARI) : “CI E’ MANCATO IL GUIZZO NEL FINALE” – “Avevamo preparato bene la gara, cercando di studiare i punti deboli della Roma. Peccato perché abbiamo sprecato diverse ripartenze, ci è mancato il guizzo finale. Poi dopo il vantaggio la Roma ha legittimato la vittoria con diverse occasioni in cui è stato bravo Rafael.  Il goal di Dzeko? L’arbitro ha valutato in questa maniera. Dzeko ha fatto sentire tutta la sua fisicità e credo che sarebbe stato uno scandalo fischiare il fallo a nostro favore. La difesa? Sto cercando di apportare alcuni cambiamenti in modo da essere più accorti, specie in gare come queste dove è  mancato solo il risultato, ma la prestazione è stata accettabile. La classifica? Sarebbe da folli pensare di essere già salvi, non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia”.

Leggi anche:  Sky, DAZN, Eleven Sports? Dove vedere Copa America 2021 in tv e in streaming, 47^ edizione Brasile

LUCIANO SPALLETTI (ALLENATORE ROMA): “NON E’ STATA UNA GARA BRILLANTE MA TUTTO SOMMATO EQUILIBRATA” –  “Non abbiamo fatto una gara brillantissima, non abbiamo trovato le misure, abbiamo fatto delle modifiche nella ripresa e non siamo stati gli stessi ma la squadra è stata in equilibrio e non si è fatta prendere dal panico, ha creato e con più calma è passata in vantaggio. Noi abbiamo attaccato però non siamo stati cattivi negli ultimi metri, non abbiamo portato gli uomini a chiudere l’azione, loro erano veloci a ribaltare l’azione e la linea difensiva è stata brava in quei due-tre tentativi, però la partita l’abbiamo fatta e vinto meritatamente. Dobbiamo badare a noi stessi, fare risultato, dobbiamo giocare per vincere, la Juve è fortissima lo sappiamo ma quando dicono che la Roma è attrezzata per lottare bisogna accettarlo e far vedere che siamo quelli lì, stiamo facendo bene, dobbiamo continuare così e i conti si fanno alla fine. Fazio? Se ne parla poco ma gioca sempre lui. Da centrale a tre, è quello che ha più tempi di uscita, ha più palleggio, guida la linea difensiva, all’inizio della sua carriera era mediano, e se lo metti a giocare lì lo fa con una forza fantastica, sotto l’aspetto della sostanza non ti fa mancare niente. Gli altri ruotano, lui resta lì: non possiamo fare a meno di Fazio in questo momento. Dzeko?  Ha fatto una buona gara e anche giovedì, per noi è importante perché quando le squadre si chiudono è l’unico finalizzatore, gli altri non hanno la fisicità e quando sei in mezzo a tanti difensori non è facile”

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,